Europei M.: Il bronzo è della Polonia, Serbia ko in 3 set

515

Finale 3°-4° posto
Polonia – Serbia 3-0 (25-22, 25-16, 25-22) – il tabellino

KATOWICE – Come nel 2019 la Polonia chiude l’Europeo al 3° posto. Nella finalina per il bronzo ha sconfitto con un netto 3-0 la Serbia.
Leon top scorer con 14 punti, Kurek l’attaccante di palla alta con le percentuali migliori (61% di vinc. e 50% di eff.). Nella Serbia si salva solo Ivovic (unico in doppia cifra con 10 punti) mentre delude Kovacevic con appena 6 punti (saldo -4), il 33% di vinc. e lo 0% di eff. in attacco.

LA PARTITA
Primo set in bilico sino al 17-17, poi la Polonia piazza un muro (19-17) e scappa via sul turno di battuta di Kochanowski (23-19) che realizza l’unico ace del set. Al terzo set point è 25-22.
Dopo un primo set in cui aveva sbagliato 8 battute la Polonia inizia a mettere in campo il servizio (2 ace e 4 errori nel set) e per la Serbia è notte fonda (5% di prf. in ric. nel set): set senza storia con la Serbia doppiata già sul 12-6. Finisce 25-16.
Kovac tiene in campo Todorovic e Krsmanovic, già entrati nel 2° set. Ospiti subito in affanno (4-1), ma capaci comunque di ritovare la parità a quota 16 un po’ per un rilassamento polacco, un po’ per qualche giocata di Ivovic. La Polonia scappa via con un murone di Leon su Kovacevic (18-16) e 2 ace di Bieniek (21-17), ma un errore di Leon (22-20), un contrattacco di Ivovic (22-21) ed un ace di Luburic, subentrato per Atanasijevic, riaprono il set: 22-22. Luburic però poi sbaglia, Leon fa ace su Ivovic ed il contrattacco di Kubiak chiude il match: 25-22.

Sostieni Volleyball.it