Italia di bronzo – foto © Tarantini
Giannelli, palleggio ad una mano – foto © Tarantini, rip. vietata
Juantorena in attacco – foto © Tarantini, rip. vietata
Muro su Nikolov – foto © Tarantini, rip. vietata
Anzani e Giani insieme sul podio, insieme a Verona – foto ©Tarantini, rip. vietata
Finale 3°-4° posto
Bulgaria – Italia 1-3
(20-25, 14-25, 25-23, 20-25) – il tabellino

SOFIA – Dopo gli argenti del 2011 e del 2013 l’Italia resta sul podio conquistando il bronzo grazie al 3-1 contro i padroni di casa. Non è la medaglia a cui si puntava alla vigilia, ma la reazione dopo la brutta performance di ieri è stata apprezzabile.

PIU’ E MENO – L’Italia ha infatti ritrovato efficacia al servizio e anche in attacco conLanza che ha leggermente migliorato la percentuale di ieri (38% contro 30%) e Zaytsev mattatore del match con 26 punti, il 70% in att., 1 muro e 4 ace. Bene Juantorena con 17 punti, il 52% in att., 2 muri, 1 ace e molti servizi ficcanti. Qualcosa in più si è visto anche dai centrali (100% in att. e 5 muri per Piano), mentre nella Bulgaria le cose migliori le ha fatte la diagonale di riserva Agontsev-Uchikov (15 punti col 50% in att. per l’opposto) gettati nella mischia a partita in corso da Kostantinov visto un Nikolov ancora sottotono (-14% di eff. in att. su 7 palloni). A complicare la situazione della Bulgaria (che già doveva rinunicare ai vari Sokolov, Zhekov, Skrimov e N. Nikolov) c’è stato anche l’infortunio alla caviglia sinistra di Penchev sull’11-13 del 2° set.

FORMAZIONI – Squadre in campo con gli stessi sestetti delle semifinali: G. Bratoev – V. Nikolov; N. Penchev – Aleksiev; Todorov – Yosifov; V. Ivanov (L); Giannelli – Zaytsev; Juantorena – Lanza; Buti – Piano; Colaci (L).

1° set: Subito allungo italiano sul turno di battuta di Zaytsev: muri di Piano (2-3) e Giannelli (2-4), out di Nikolov (2-5) ed ace (2-6). Bulgaria che pareggia quasi subito grazie al contrattacco di Aleksiev (5-7) e a due errori di Zaytsev: 8-8. Il muro di Todorov su Lanza dà il primo vantaggio alla Bulgaria (10-9), ma ci pensa Zaytsev a riportare in vantaggio l’Italia: 12-13. Al secondo time-out tecnico è però di nuovo avanti la Bulgaria grazie all’ace di Nikolov su Lanza: 16-15. Dal 17-16 l’Italia risponde con 3 punti consecutivi di Buti (2 attacchi e 1 muro per il 17-19), un muro di Juantorena su Nikolov (17-20), il contrattacco di Zaytsev (17-21) e l’ace di Giannelli (17-22). Konstantinov fa entrare Uchikov per Nikolov e Salparov in seconda linea, ma al terzo set-point il 20-25 porta la firma di Lanza.

2° set: Konstantinov lascia in campo Uchikov che però comincia con una murata (2-4) ed un errore in battuta (3-5). Zaytsev amplia il gap con un bel muro su Penchev: 4-7. Todorov accende l’Armeec Arena con un muro su Juantorena (10-11), ma sull’11-13 esce per infortunio Penchev. Al suo posto Gradinarov che spara out l’11-14. Uchikov sembra prendere ritmo in fase di cambiopalla, ma è l’Italia che allunga grazie all’ace di Juantorena: 12-16. Entra Agontsev per Bratoev, ma l’italocubano fa ancora male alla ricezione bulgara: arrivano un’invasione, due contrattacchi di Lanza (12-19) ed uno di Buti (12-20). Entra anche Petkov al posto di Aleksiev e Juantorena sbaglia: 13-20. Nulla da fare però per i padroni di casa, l’Italia dilaga sul turno di battuta di Zaytsev e chiude con suo ace sul 14-25.

3° set: Tornano Bratoev ed Aleksiev, restano in campo Uchikov e Gradinarov. Ovviamente nessun cambio per Blengini. Con Buti l’Italia trova il primo doppio vantaggio (6-8) e Konstantinov reinserisce Agontsev. Todorov si conferma buon muratore e stoppa la pipe di Juantorena: 8-8. Lanza regala il 10-9, ma sbaglia anche Gradinarov per il 10-11. Nuovo sorpasso bulgaro con 2 ace di Uchikov (il primo con l’aiuto del nastro): 14-12. Al secondo time-out tecnico il punteggio è 16-13 per il muro di Yosifov su Zaytsev che poco dopo risolve una situazione spinosa e tiene nel set l’Italia: 17-15. Uchikov toglie il servizio a Juantorena (18-15) e la Bulgaria allunga con Aleksiev (19-15) ipotecando il set anche perché Lanza sciupa una buona occassione per accorciare le distanze (20-16) vanificando l’ingresso in battuta di Vettori. L’Italia torna a -2 col muro di Piano su Uchikov (20-18) e poi a -1 con Zaytsev che annulla 2 set-point: 24-23. C’è ancora Juantorena al servizio, ma Uchikov realizza il punto che allunga la partita: 25-23.

4° set: Italia avanti 0-2, ma subito raggiunta (2-2) e poi superata quando Zaytsev non aggiusta una brutta alzata di Giannelli (5-4). Lanza incappa nel muro di Gradinarov e Yosifov (6-4) e Blengini chiede tempo. Lanza riporta il set in parità, ma Todorov nega a Juantorena il sorpasso: 9-8. Aleksiev fallisce l’occasione del +2 (10-10) e poco dopo il turno di battuta di Zaytsev presenta il conto alla Bulgaria: muro su Gradinarov (12-13), muro di Piano su Yosifov (12-14), triplo ace (12-17). I bulgari però non alzano bandiera bianca: l’errore di Lanza (14-17) e l’ace di Yosifov (16-18) riaprono uno spiraglio in cui si infila lo stesso Yosifov col secondo ace: 17-18. Juantorena trova il mani e out da posto 4 e Giannelli mura Aleksiev per il nuovo +3: 17-20. Ancora Juantorena in contrattacco per il 18-22. Il punto che vale il terzo posto lo firma Piano in rigiocata: 20-25.