Europei M.: Italia-Germania 3-0. Azzurri panzer! Si va alla semifinale di Katowice contro la Serbia

6662

QUARTI DI FINALE
ITALIA – GERMANIA 3-0 (25-13, 25-18, 25-19) – Il tabellinoIl tabellino fipav
Italia: Giannelli 2, Pinali 11, Galassi 4, Anzani 5, Michieletto 13, Lavia 14, Balaso (L). Ne: Recine, Romanò, Bottolo, Sbertoli, Cortesia, Ricci, Piccinelli (L). All: De Giorgi
Germania: Kaliberda 6, Grozer, Brehme 1, Karlitzek 10, Zimmermann 2, Krick 5, Zenger (L). Weber 8, Schott, Krage 2, Tille. Ne: Fromm, Reichert, Goralek (L). All: Giani
Arbitri: Porvaznik (SVK), Rajkovic (CRO)
Spettatori: 1895 Durata set: 21’, 25’, 30’
Italia: a 4 bs 12 mv 13 et 16
Germania: a 0 bs 17 mv 2 et 26

OSTRAVA – L’Italia supera la Germania con un rotondo 3-0 e vola a Katowice dove sabato e domenica si giocano le semifinali e finali dell’Europeo. Un risultato eccezionale per questo nuovo gruppo azzurro di De Giorgi che centra la settima vittoria consecutiva. In semifinale sabato (ore 21.00, diretta Rai2 e DAZN) ci sarà la Serbia ad alzare ancora l’asticella.

SESTETTI – Italia con Giannelli e Pinali, Michieletto e Lavia in posto 4, Anzani e Galassi in posto 3, Balaso libero. Germania molto italiana con Zimmerman in regia, Grozer opposto, Karlitzek e Kaliberda in posto 4, Brehme e Krick al centro, Zenger libero.

PRIMO SET – Galassi e Anzani firmano il primo break azzurro con contrattacco e muro. La Germania in P1 mette Kaliberda contro il muro a tre azzurro da posto2. Ne Nasce un contrattacco di Michieletto e una invasione del posto 4 tedesco: 11-7. Grozer in difficoltà: invasione e doppio muro subito. Balaso vola, la Germania affonda sotto il servizio azzurro,. Karlitzek riceve in palleggio su Anzani ma si fa scappare il pallone: 18-10. Weber entra per Grozer ma la musica non cambia. Germania troppo fragile, Italia troppo ficcante: 4 ace, 5 muri; per Michieletto 67% in attacco con 6 punti, 4 su 4 in attacco.  Germania al 27% in attacco, 1 muro, 0 ace.

SECONDO SET – Per la Germania Grozer resta in panchina con il ginocchio sinistro ben bendato. Al suo posto Weber. Avvio in equilibrio come nel primo set: 6-6. Pinali da posto 1 trova la parallela libera per l’allungo azzurro favorito poi dal turno di servizio di Galassi che porta l’Italia al 9-6. La Germania regala tantissimo: Giani spende il 1° time out sull’11-7. E’ un’Italia impenetrabile: muro di Anzani: 13-8. Muro di Pinali: 16-10. Muro di Giannelli su Weber: 19-14. E’ una Italia sicura, coraggiosa. Difesa su Weber, contrattacco devastante Michieletto poi ace di Galassi 21-14. Set in cassaforte: 25-18, battuta out di Weber. L’Italia forza il gioco e sfrutta i 13 errori tedeschi.

TERZO SET – La Germania, con Krage per Brehme titolare al centro, si attacca alla partita forzando con maggior successo al servizio: 4-6. Azzurri però attenti. Il muro impatta, Pinali gioca sul muro avversario e forza all’errore i tedeschi. Michieletto trova un punto in palleggio sulle mani del muro tedesco: 9-7. Giani ferma il match e manda in campo anche Schott. Dal 13-12 al 19-13 è monologo azzurro. Giannelli mura Krage (18-13), Pinali contrattacca appoggiando sul muro esterno di Kaliberda: 19-13. Set che a suon di muri arriva al 24-17. Azzurri in semifinale dopo la battuta sbagliata di Karlitzek: 25-19. Che bella questa Italia che festeggia felice.

Sostieni Volleyball.it