Europei M.: L’Italia si allena con la Lettonia. Facile 3-0 contro un avversario modesto

1010

ITALIA – LETTONIA 3-0 (25-14, 25-13, 25-16) – il tabellino CEVTabellino Fipav
ITALIA: Giannelli 4, Pinali 9, Galassi 11, Anzani 5, Michieletto 7, Lavia 12, Balaso (L). Recine 8, Romanò 1. Ne: Bottolo, Sbertoli, Cortesia, Ricci Piccinelli (L). All: De Giorgi
LETTONIA: Petrovs D. 1, Egleskalns 1, Svans 3, Freimanis 4, Smits 7, Ozolins 4, Ivanovs (L). Dardzans 4, Sauss 1, Jansons 1. Ne: Buivds, Skruders, Platacs, Petrovs A. (L), All: Keel
Arbitri: Rajocovic (CRO), ARO (FIN)
Spettatori: 575 Durata set: 23’, 20’, 22’
Italia: a 5 bs 13 mv 12 et 17
Lettonia: a 0 bs 7 mv 2 et 18

OSTRAVA – In una gara che non è certo annoverabile tra quelle che si possono definire spot per la pallavolo visto la scarsa consistenza dell’avversario, situazione che ha dell’incredibile visto che si è arrivati alla fase ad eliminazione diretta con quelle che dovrebbero essere le miglior 16 d’Europa, l’Italia di De Giorgi vince 3-0, conquista la sesta vittoria consecutiva e ora aspetta la vincente di Germania-Bulgaria per conoscere l’avversario dei Quarti di finale del prossimo 15 settembre.

SESTETTI – Italia scesa in campo con il consueto schieramento: Giannelli-Pinali la diagonale, Anzani e Galassi i centrali, Michieletto e Lavia i martelli con Balaso libero. Lettonia schierata con Petrovs D. palleggiatore, Egleskalns opposto, Svans e Freimanis i centrali, Smits e Ozolins gli schiacciatori con Ivanovs libero.

LA PARTITA – Primo set nel quale dopo un avvio abbastanza contratto da parte degli azzurri (sette saranno gli errori nel parziale), con i lettoni in grado di rimanere a contatto (11-11), i reali valori tecnici sono gradualmente emersi: migliorato il servizio e registrata la fase difensiva i ragazzi di De Giorgi hanno prima piazzato il break che ha spezzato il set (da 14-12 a 20-12) per poi concludere senza patemi sul 25-14 anche grazie ai 5 muri messi a segno.

Nel secondo Giannelli e compagni hanno da subito amministrato un vantaggio che ha oscillato tra il +2 (6-4) dell’avvio e il +9 (16-7, 17-8,18-9) della parte centrale, per poi aumentare gradualmente il divario fino al 25-13 conclusivo arrivato alla terza palla set. Durante il corso della frazione ingresso in campo per Francesco Recine al posto di Michieletto.

Terzo set ancora con Recine in campo e azzurri che hanno nuovamente concesso qualcosa agli avversari in avvio (10-8). Con il passare dei minuti, però, ancora una volta, gli azzurri si sono scrollati di dosso i lettoni  concedendo sempre meno (16-11, 17-12) fino al 25-16 che ha decretato la fine della partita al secondo match ball.

Sostieni Volleyball.it