Europei M.: Parole azzurre. Vettori: “Con il Belgio sarà dura, ma è una gara fortemente voluta”

851
Vettori attacco al 62% contro la Turchia - foto © Tarantini

KATOWICE – Soddisfazione nel gruppo azzurro per la conquista dei quarti di finale contro il Belgio in programma domani alle ore 20.30 (diretta Rai 1).

ANTONOV: “Abbiamo giocato davvero una grande partita; siamo stati bravi a tenerli sotto nei primi due set, poi nel terzo loro si sono rifatti un po’, ma noi abbiamo avuto una reazione davvero molto buona. Siamo rimasti concentrati, ci abbiamo creduto e abbiamo giocato palla su palla senza mai mollare con una reazione degna di una grande squadra”.

COLACI: “Nei primi due set siamo stati quasi perfetti, abbiamo giocato davvero al massimo, con carattere e tenacia. Nel terzo è stata una battaglia, ma noi li avevamo studiati, sapevamo che ci avrebbero potuto mettere in difficoltà e lo hanno fatto, ma noi c’eravamo con la testa e lo abbiamo dimostrato. Ora ci attende questa partita contro il Belgio; squadra che abbiamo sfidato recentemente in World League e con molti ragazzi che giocano in Italia, quindi sappiamo chi andremo ad affrontare”.

BLENGINI: “Siamo molto contenti, come sempre il risultato è la cosa più importante e quella che ci fa più contenti. Abbiamo giocato due set davvero molto bene, creando grosse difficoltà alla loro ricezione e credo che questo sia stato l’aspetto determinante. Nel terzo sapevamo che non avrebbero mollato, hanno fatto dei cambi per aggiustare la linea di ricezione, ci sono riusciti e per questo per noi lo sviluppo del gioco è stato più complicato. Noi comunque ce lo aspettavamo e abbiamo saputo reagire, creandoci le occasioni per vincere. Alla fine il punto a punto è stato palpitante, ma ci ha premiato. Come al solito in questo torneo la differenza l’ha fatta qualche dettaglio. Bisogna saper soffrire e noi lo abbiamo fatto”.

VETTORI:Siamo stati bravi, nei primi due set tutto scorreva liscio, nel terzo poi la gara si è fatta più complicata, ma noi siamo stati lì, non mollando nulla e alla fine il risultato ci ha premiato. Tutti noi volevamo fortemente la gara di domani, una partita che sarà difficile, ma che vogliamo vivere intensamente”.

Sostieni Volleyball.it