Europei M.: Russia prima qualificata ai quarti. Sofferto 3-1 all’Ucraina

1596

Ottavo di finale
Russia – Ucraina 3-1 (22-25, 25-16, 25-22, 25-22) – il tabellino

DANZICA – La Russia rispetta i favori del pronostico ed è la prima qualificata ai quarti dell’Europeo. La formazione di coach Sammelvuo ha comunque dovuto faticare per superare 3-1 in rimonta l’Ucraina. Nel tabellino spiccano i 21 punti (50% di vinc. e 30% di eff. in att., 2 muri e 4 ace) dell’opposto Kliuka.

LA CRONACA 
1° set: Parte meglio la Russia che trova l’allungo sino al 9-5. Dal 14-10 l’Ucraina però rientra sino al 14-14 sfruttando le battute di Plotnytskyi. Il sorpasso arriva sul 19-20. L’Ucraina sciupa una ghiotta occasione per andare a +2 (21-21 anziché 20-22), ma la Russia regala comunque 2 errori in attacco con Kliuka (21-23) e Pankov (21-24), oggi schierato titolare al posto di Kobzar. Viietskyi realizza il 22-25.

2° set: E’ l’unico set senza storia. Kliuka (mattatore del set con 8 punti e il 75% in att.) firma subito il 6-2. La Russia doppia gli avversari sul 14-7 e dopo aver concesso un paio di break (18-14) torna ad allungare nel finale chiudendo con 2 ace consecutivi di Kliuka: 25-16.

3° set: E’ il parziale più interessante. L’Ucraina allunga subito con 2 muri di Semeniuk (top scorer dei suoi con 14 punti) su Podlesnykh (2-5). Iakovlev accorcia con un ace (4-5), ma dai 9 metri va a segno anche Semeniuk (4-7). Viietskyi allunga (4-8) in contrattacco mentre Kliuka prova a ricucire con un ace: 9-11. La Russia regala però un’invasione dopo uno scambio prolungato (10-14) e torna a -4 prima di riavvicinarsi subito dopo con Kobzar (12-14), da poco entrato al posto di Pankov. Volkov da posto 4 e poi un muro su Viietskiy completano la rimonta: 14-14. L’Ucraina torna a +2 con Viietskyi (15-17), ma Kliuka va ancora a segno (17-17). Iakovlev mette un muro importante per non far scappare gli avversari (20-20) e Kliuka firma il sorpasso (21-20) sfruttando un pasticcio di Shchytkov. Nel finale decidono l’ace di Iakovlev su Kovalov (23-21) ed un muro a 3 ancora su Kovalov (25-22).

4° set: L’Ucraina e non molla e dopo l’iniziale 2-0 rimette il naso avanti (6-7) sino al 10-12 firmato Viietskyi. Due muri su Kovalov (che così viene sostituito da Iereshchenko) valgono il sorpasso russo: 14-13. Volkov (contrattacco del 18-16), Kliuka (ace del 19-16) e Iakovlev (20-16) firmano l’allungo decisivo. Iereshchenko chiude un grande scambio (20-18) con un bel mani e out, ma non basta per riaprire la partita che si chiude col 25-22 firmato Volkov.

Sostieni Volleyball.it