Europei M: Serbia prima semifinalista. 3-0 all’Olanda di Piazza e Nimir

3429

Quarto di finale
Olanda – Serbia 0-3 (23-25, 20-25, 25-27) – il tabellino

DANZICA – La Serbia campione in carica è la prima semifinalista dei campionati europei. Nel suo quarto di finale ha sconfitto 3-0 l’Olanda di Piazza e Abdel-Aziz (14 punti, 46% di vinc. e 23% di eff. in att.), meno prolifico che in altre circostanze. Per la Serbia decisive la prova di Kovacevic (ancora top scorer con 15 punti, 63% di vinc. e 50% di eff. in att.) ed i turni di battuta di Lisinac e Ivovic (3 ace a testa).

LA CRONACA
1° set: Due break-point per parte sino al 7-7. Sull’8-8 esce Luburic (qualche problema fisico dopo aver battuto?) ed entra Atanasijevic. Ter Horst concede l’8-10, ma Kovacevic sbaglia in ricezione sul servizio di Wiltenburg: 13-13. L’Olanda è presente a muro (4 nel set) e ne piazza 3 quasi consecutivi che valgono l’allungo: 14-13, 16-14 e 17-14. La Serbia si riavvicina con l’errore di Abdel-Aziz (18-17), pareggia con Kovacevic dopo difesa su Ter Horst (20-20) e passa avanti sulla palla in rete di Abdel-Aziz: 20-21. L’Olanda torna avanti col muro di Wilenburg su Kovacevic (22-21 e torna Luburic nella Serbia) che però si rifà con un attacco su secondo tocco da posto 6 dopo difesa dei compagni su Jorna: 23-24. Il primo set point è già decisivo perché Lisinac trova l’ace del 23-25.

2° set: Serbia subito avanti coi contrattacchi di Luburic ed Ivovic (0-2) che mette anche l’ace dell’1-4. Abdel-Aziz manda out il 2-7 e lascia il campo (doppio cambio per Piazza). Ivovic in contrattacco (4-10) e Lisinac di nuovo dai 9 metri firmano il nuovo massimo vantaggio: 5-12. Sul 6-12 tornano Keemink e Nimir subito a segno col contrattacco del 7-12. L’Olanda rosicchia altri 2 break point con un muro su Ivovic (8-12) e l’errore di Luburic (11-14). Lo svantaggio però non scende mai sotto i 3 punti con la Serbia che torna a +5 sull’ace di Lisinac (15-20) e poi chiudendo al primo set point col contrattacco di Kovacevic: 20-25.

3° set: Olanda che conferma Tuinstra (già entrato nel 2° set) al posto di Ter Horst. Gli orange provano a mettere il naso avanti (1-0 e 4-3), ma un muro su Jorna (6-7), l’ace di Ivovic (8-10) e uno slash di Kovacevic mandano in fuga la Serbia (9-12). La squadra di Kovac lascia cadere in campo la difesa di Dronkers su Luburic (11-12), ma torna a +3 sull’errore di Abdel-Aziz (11-14). Un errore di Lisinac riporta l’Olanda a -1 (14-15), ma Abdel-Aziz sbaglia ancora: 15-18. Sembra fatta per la Serbia, ma l’Olanda torna in parità col contrattacco di Tuinstra (19-20) e l’unico ace del match di Abdel-Aziz: 20-20. Un gran colpo di Kovacevic (20-21) toglie il servizio al bomber orange e Piazza si gioca il doppio cambio. Ter Maat fa la sua parte con l’attacco del 23-23 e l’ace del sorpasso: 24-23. La Serbia però non si scompone, torna avanti col contrattacco di Luburic (24-25) e poi chiude con lo slash di Kovacevic che sfrutta l’incisivo di Ivovic: 25-27.

Sostieni Volleyball.it