Europei: Rep. Ceca e Spagna staccano il pass per gli ottavi. 10 ace per Hadrava

MODENA – Giocate le prime 2 partite dell’ultima giornata della fase a gironi degli Europei maschili.

Pool D (ad Amsterdam)
Rep. Ceca – Montenegro 2-3 (23-25, 25-14, 22-25, 25-21, 13-15)
Top Scorer: Hadrava 39, Dzavoronok 18, Zajicek 10, Galabov 6; Culafic 22, Cacic 16, M. Bojic 14, Jecmenica 9, G. Cuk 7.
L’opposto Hadrava (39 punti; 53% di vinc., 37% di eff. in att.; 2 muri; 10 ace e soli 3 err. in battuta) tiene in corsa la Rep. Ceca che sotto 1-2 e 8-11 nello scontro diretto decisivo col Montenegro iniziava a vedere lo spettro dell’eliminazione. Invece l’ennesimo turno di battuta decisivo dell’opposto mancino (in precendenza 6 ace nel 2° set per propiziare l’8-0 iniziale) vale il sorpasso (12-11) ed alla fine Dzavoronk e compagni si aggiudicano per 25-21 il parziale che vale la qualificazione. Il tie-break si gioca solo per le statistiche e regala una vittoria un po’ amara al Montenegro che comunque saluta la manifestazione nonostante 2 vittorie.

Classifica: Polonia 4v-0p 12p, Olanda 3v-2p 10p, Ucraina 3v-1p 9p, Rep. Ceca 2v-3p 6p, Montenegro 2v-3p 5p, Estonia 0v-5p 0p.

Pool B (ad Anversa)
Spagna – Germania 3-1 (25-22, 25-20, 18-25, 25-19)
Top Scorer: Villena 20, J. M. Gonzalez 14, Fernandez 6, V. P. Rodriguez 6; Hirsch 15, Bohme 10, Schott 10, Karlitzek 9.
Contro una Germania già matematicamente terza nella pool la Spagna riesce ad imporsi 3-1 e scavalca al 4° posto la Slovacchia guadagnandosi dunque la qualificazione agli ottavi di finale dove affronterà la Polonia.
Per i teutonici è dunque una sconfitta ininfluente, ma in vista della fase ad eliminazione diretta Giani continua ad avere indicazione negative dai suoi: male i titolari che perdono il primo set e vanno pesantemente sotto nel 2° e non molto meglio le riserve che portano a casa solo il terzo set. L’unica buona notizia è il rientro in campo dopo i problemi al polpaccio degli scorsi giorni dell’opposto Grozer: 7 su 12 in att. (1 murata e 1 errore in batt.) nel primo set, l’unico giocato.

Classifica: Serbia 4v-0p 12p, Belgio 4v-1p 11p, Germania 2v-3p 7p, Spagna 2v-3p 6p, Slovacchia 2v-3p 5p, Austria 0v-4p 1p.

Sostieni Volleyball.it