Europei U19 F.: Italia supera 3-1 la Turchia e vola in finale per l’oro

789

Italia-Turchia 3-1 (25-15, 10-25, 25-22, 25-22)
ITALIA: Morello 1, Omoruyi 13, Fahr 8, Battista 16, Populini 13, Kone 6. Libero: Panetoni. Tanase 2, Joly. N.e: Sartori, Malual, Scola. All. Morello
TURCHIA: Kafkas 1, Cebecioglu 8, Atlier 11, Aydin 20, Erkek 14, Kara. Libero: Kurt. Guctekin (L), Demirel 7, Sahin 7, Katipoglu, Uzen. All. Catma
Arbitri: Gjoka (Alb) e Voudouris (Gre).
Durata Set: 20′, 20′, 27′, 28′. Italia: 6 a, 13 bs, 8 m, 22 et. Turchia: 8 a, 11 bs, m, 26 et.

TIRANA – Grazie all’ennesima convincente prestazione la nazionale italiana under 19 ha conquistato la finale nel Campionato Europeo di categoria, in corso di svolgimento a Tirana.

Nella partita di oggi le azzurrine di Massimo Bellano hanno avuto la meglio 3-1 (25-15, 10-25, 25-22, 25-22) sulla Turchia, avversario sempre ostico che anche lo scorso anno nel Mondiale U18 era stato  l’avversario dell’Italia in semifinale.

La gara che assegnerà il titolo si svolgerà domani (ore 19) e per conoscere il nome del proprio avversario la nazionale tricolore dovrà aspettare l’esito dell’altra semifinale Russia e Polonia (adesso in campo).

Per la formazione azzurra quella di domani sarà l’undicesima finale europea in questa categoria (prima denominata Juniores): l’ultima risaliva all’edizione 2010.

SESTETTO – Contro la Turchia il tecnico Massimo Bellano ha riproposto il sestetto iniziale schierato più volte nella fase a gironi: Morello in palleggio, opposto Battista, Populini e Omoruyi schiacciatrici, Fahr e Kone centrali e Panetoni come libero.

La gara è stata contrassegnata da un buon equilibrio, con entrambe le squadre che hanno saputo esprimere una pallavolo di buon livello e organizzata.
Dopo un primo set quasi totalmente a trazione azzurra, nel secondo parziale il pallino del gioco è passato completamente dalla parte della Turchia, che ha saputo rialzarsi prontamente e riportare le cose in parità.
Nei successivi due parziali le squadre si sono rese protagoniste di botta e risposta continui, rendendo la gara interessante e divertente proprio come nella semifinale del Mondiale Under 18 dello scorso anno.
In entrambi i set, però, l’Italia si è dimostrata più determinata e caparbia, riuscendo a rimanere unita anche nei momenti di difficoltà.

Sostieni Volleyball.it