Europei U20: Domani azzurri in campo contro la Serbia. Laurenzano: “Quando ci divertiamo diamo il meglio”

296
Laurenzano

MONTESILVANO –  Giornata di riposo per la Nazionale Under 20 maschile impegnata in questi giorni ai Campionati Europei di categoria in corso a Montesilvano e Vasto in Abruzzo. Gli azzurrini guidati dal tecnico Matteo Battocchio, che stanno giocando nella Pool I, hanno affrontato le prime tre gare ottenendo due vittorie con Slovenia e Slovacchia e una sconfitta al tie-break contro la Francia. Risultati che collocano la formazione italiana al secondo posto della classifica del girone alle spalle della Polonia che ha compiuto un percorso netto e si trova attualmente al primo posto. Le ultime due sfide in programma, l’Italia domani sera alle 20 affronterà la Serbia e giovedì la Polonia, saranno fondamentali per conquistare il pass per le semifinali e le finali in programma sabato e domenica al Palazzetto dello sport Corrado Roma di Montesilvano.

Ne è consapevole il libero Gabriele Laurenzano che traccia un primo bilancio del percorso degli azzurrini in questa rassegna continentale. “Ci siamo comportati molto bene vincendo la prima partita per 3-0 contro la Slovenia e non è mai facile scendere in campo nella gara d’esordio – afferma il libero – perché bisogna sempre prendere il ritmo. Siamo stati davvero bravi a conquistare la vittoria. Il secondo match è stato invece più complicato perché conducevamo per 2 set a 0 e avevamo il risultato in mano, poi ci siamo un po’ lasciati andare e abbiamo perso al tie-break. Ieri abbiamo dato prova di carattere: siamo scesi in campo con la voglia di riscattarci e vincere e siamo riusciti a farlo contro la Slovacchia. Un risultato importante che ci ha permesso si arrivare a questa pausa da secondi nel girone”.

Serbia e Polonia saranno avversari da non sottovalutare. “Ci aspettano due impegni duri e importanti – prosegue Laurenzano -, oggi cerchiamo di sfruttare al meglio la giornata di pausa per riposare e preparaci in vista di queste due ultime partite del girone. Dobbiamo pensare prima di tutto al nostro gioco e affrontare una gara alla volta. Sicuramente dovremo scendere in campo concentrati, ma con l’idea di divertirci perché se riusciamo a farlo riusciamo anche a esprimere al meglio il nostro gioco. Siamo un gruppo molto unito e se riusciamo a giocare senza pressione ci esprimiamo al meglio”.

Gli azzurrini sono arrivati a questa competizione dopo una lunga estate di preparazione nel corso della quale hanno vinto la medaglia d’oro all’Eyof. “La medaglia d’oro vinta all’Eyof è stata importante – conclude il libero della Nazionale under 20 -, ma ora dobbiamo pensare a questo Europeo. Abbiamo affrontato una lunga estate di preparazione, siamo cresciuti molto, insieme all’allenatore abbiamo valutato gli aspetti positivi e negativi della squadra; stiamo cercando di aggiustare ancora qualcosa per arrivare in forma e preparati alle ultime partite”.

Sostieni Volleyball.it