Europei Under 20 M.: L’Italia del futuro in campo. Coach Frigoni: “Siamo pronti. Tornare in azzurro, che emozione”

360

ROMA – Prenderà ufficialmente il via sabato 26 settembre il Campionato Europeo under 20 maschile, in programma in Repubblica Ceca fino al 4 ottobre.  Gli azzurrini di Frigoni inseriti nella Pool I che si disputerà a Kurim, se la vedranno contro Belgio 26/9, Polonia 27/9, Rep.Ceca 28/9, Francia 30/9 e Serbia 1/10. La pool II si giocherà a Brno dove scenderanno in campo: Russia, Germania, Turchia, Bielorussia, Ucraina, Olanda. Al termine della fase a gironi sarà Brno ad ospitare le gare che assegneranno le medaglie.       

A meno di 48 ore dall’esordio queste le parole del tecnico Angiolino Frigoni: “Sono molto contento di com’è andato il periodo di preparazione. Abbiamo lavorato molto, abbiamo avuto la fortuna di poter giocare qualche amichevole e i ragazzi mi hanno dato delle buonissime indicazioni, siamo pronti per affrontare questo Campionato Europeo. Questo è un gruppo molto unito, dedito al lavoro e al sacrificio. Non dimentichiamoci che i ragazzi sono campioni del mondo, le esperienze fatte prima sono importanti, devono lasciare il segno dal punto di vista dell’autostima, anche se ora si lavora per un altro obiettivo. Questi atleti hanno come base una buonissima educazione sportiva, sia per gli anni che hanno passato assieme, sia per merito anche degli staff che li hanno seguiti. Spero che tutto il lavoro svolto si possa concretizzare in un qualcosa di bello, siamo consci che il risultato sarà frutto del nostro impegno e di quello che ci siamo meritati”.

Frigoni sulle avversarie della Pool: “E’ difficile dare un giudizio sulle altre squadre. È un Europeo dove si hanno pochissime informazioni, Il 2020 è stato un anno molto particolare da questo punto di vista. Non so dare un’indicazione molto precisa delle squadre che affronteremo nel girone, se non per quello che hanno fatto contro di noi in altri tornei dello scorso anno. Il Belgio per esempio è una formazione che ci ha sempre dato del filo da torcere, fastidiosa da affrontare. Sicuramente le informazioni le raccoglieremo partita dopo partita. In questo modo ci potremmo adattare ai loro eventuali cambiamenti rispetto alla passata stagione”.    

Angiolino parla anche sul suo ritorno in azzurro: “Sono molto emozionato. Torno a vestire questa maglia dopo molti anni. L’ultima volta che ho vestito l’azzurro da allenatore, è stata ai Giochi Olimpici di Sydney con la nazionale femminile, quindi è sicuramente una grande emozione e motivo di orgoglio. L’’emozione di vestire la maglia azzurra la si ha sempre, a prescindere dall’ importanza delle manifestazioni”.

Sugli obiettivi della nazionale in questa rassegna continentale: “Dovremo essere una squadra che non deve difendere niente, nel senso che non dobbiamo presentarci con l’idea di essere campioni del mondo. Vogliamo essere un gruppo che va alla conquista di qualcosa di nuovo, senza pensare di difendere qualcosa che già abbiamo. Si vedrà poi quello che riusciremo a fare, o quello che ci faranno fare gli altri”.  “Prima della partenza ho detto ai ragazzi, finalmente dopo 7 mesi di nazionale andiamo a giocare – conclude Frigoni – Noi abbiamo incominciato il 6 luglio, ma è da sottolineare tutta la parte che abbiamo fatto a casa nel lockdown, quando ci allenavamo tutti i giorni con tutti i programmi dedicati. Io penso che questo sia un modo per dimostrare che, seppur questa problematica non è risolta, possiamo conviverci e guardare avanti”.

I CONVOCATI – Oggi la nazionale è in viaggio verso la Repubblica Ceca, questo l’elenco dei 12 atleti scelti dal tecnico azzurro per la rassegna continentale: Paolo Porro, Tommaso Rinaldi (Modena Volley); Leonardo Ferrato, Andrea Schiro (Pallavolo Padova); Tommaso Stefani (Porto Robur Costa Ravenna); Federico Crosato; Alessandro Gianotti (Diavoli Rosa Brugherio); Rok Jeroncic (Calcit Volley); Alessandro Michieletto (Trentino Volley); Giulio Magalini (Blu Volley Verona); Nicola Cianciotta (Materdomini Castellana); Damiano Catania (Cuneo Volley).

LO STAFF – Lo staff azzurro: Angiolino Frigoni (allenatore), Mauro Rizzo (secondo allenatore), Roberto Vannicelli (medico), Francesco Bettalico (fisioterapista), Lorenzo Abbiati e Marco Donnarumma (scoutman), Enrico Cecamore (team manager),  Julio Velasco (Dir. Tecnico settore giovanile maschile).

I GIRONI       
Pool I (Kurim): Repubblica Ceca, Polonia, Italia, Francia, Serbia, Belgio.            
Pool II (Brno): Russia, Germania, Turchia, Bielorussia, Ucraina, Olanda.           

IL CALENDARIO
     
Pool I (Kurim): Repubblica Ceca, Polonia, Italia, Francia, Serbia, Belgio  

1a Giornata – 26 settembre
ore 15 Italia-Belgio
ore 17.30 Rep.Ceca-Francia
ore 20 Polonia-Serbia

2a Giornata – 27 settembre
ore 15 Belgio-Francia
ore 17.30 Serbia-Rep.Ceca
ore 20 Italia-Polonia

3a Giornata – 28 settembre
ore 15 Francia-Serbia
ore 17.30 Rep.Ceca-Italia
ore 20 Polonia-Belgio

4a Giornata – 30 settembre
ore 15 Italia-Francia
ore 17.30 Polonia-Rep.Ceca
ore 20 Belgio-Serbia

5a Giornata – 1° ottobre
ore 15 Francia-Polonia
ore 17.30 Serbia-Italia
ore 20 Rep.Ceca-Belgio

Pool II (Brno): Russia, Germania, Turchia, Bielorussia, Ucraina, Olanda.

1a Giornata – 26 settembre
ore 15 Turchia-Olanda
ore 17.30 Russia-Bielorussia
ore 20 Germania-Ucraina

2a Giornata – 27 settembre
ore 15 Olanda-Bielorussia
ore 17.30 Ucraina-Russia
ore 20 Turchia-Germania

3a Giornata – 28 settembre
ore 15 Bielorussia-Ucraina
ore 17.30 Russia-Turchia
ore 20 Germania-Olanda

4a Giornata – 30 settembre
ore 15 Turchia-Bielorussia
ore 17.30 Germania-Russia
ore 20 Olanda-Ucraina

5a Giornata – 1° ottobre
ore 15 Bielorussia-Germania
ore 17.30 Ucraina-Turchia
ore 20 Russia-Olanda

Semifinali 5°- 8° posto – 3 ottobre (Brno)
ore 12.30 3a Pool I – 4a Pool II
ore 15 3a Pool II – 4a Pool I

Semifinali 1° – 4° posto – 3 ottobre (Brno)
ore 17.30 1a Pool I – 2a Pool II
ore 20 1a Pool II – 2a Pool I

Finali 5°- 6° posto e 7°- 8° posto – 4 ottobre (Brno)
ore 10.30 e ore 13

Finali 3°- 4° posto e 1°- 2° posto – 4 ottobre (Brno)
ore 15.30 e ore 18

Sostieni Volleyball.it