Fipav & Avis: A Modena inizia un nuovo percorso condiviso

102

MODENA – Siglata la collaborazione tra la Federazione Italiana Pallavolo di Modena e l’Avis Provinciale: impegno, solidarietà e divertimento alla base di un sodalizio che unisce valori condivisi. Primo appuntamento il 7 dicembre al PalaPanini

È stato siglato la scorsa settimana, con validità annuale ma una reciproca volontà di proseguire ben oltre, l’accordo che legherà Fipav Modena e Avis Provinciale in un percorso sportivo e sociale che si preannuncia ricco di iniziative.

Fipav Modena sta rilanciando in questi mesi la sua attività giovanile, potenziando al contempo la presenza e la capillarità sul territorio: sono oltre 6000 i tesserati, di cui ben 2860 atleti Under 18.

Di pari passo Avis provinciale di Modena – Associazione per il dono del sangue conta una rete ormai solida di ben 50 sedi comunali e quasi 30 mila donatori che hanno effettuato nel 2016 oltre 52.000 donazioni. Numeri straordinari che hanno permesso di intervenire anche fuori Modena, ma il bisogno di nuovi donatori è costante perché il dono, gratuito e volontario, è l’unico modo per garantire la risorsa sangue a chi ne ha bisogno per curarsi o per vivere.

Avis, così come Fipav, si impegna allora nelle scuole per promuovere la cultura del dono e della solidarietà: lo scorso anno sono state coinvolte 100 classi elementari, 19 scuole medie e 20 scuole superiori.

La collaborazione di Avis con Fipav rappresenta così un’opportunità importante di contatto con il mondo dello sport, della pallavolo in particolare di cui Modena è storicamente la culla. “Abbiamo accolto con convinzione – dichiara il presidente provinciale Avis Cristiano Terenzianil’invito della Fipav ad affiancare la loro attività formativa e promozionale, perché il campo della pallavolo può diventare terreno fertile per sviluppare obiettivi comuni. In primo luogo l’educazione ai sani stili di vita, che è alla base sia della pratica sportiva che della donazione del sangue. Chi fa sport è già un ottimo candidato alla donazione, perché ha cura della sua salute e ha il senso della “squadra”, che significa agire con e per gli altri. Grazie a questa collaborazione ci auguriamo di poter convincere giovani atleti, dirigenti e famiglie che donare sangue è una vittoria nella grande partita della solidarietà”.

MODENA-FIPAV-AVIS-2Sulla stessa linea d’onda anche il presidente territoriale Fipav, Eugenio Gollini: “Con Avis Provinciale ci siamo conosciuti di recente e ci siamo piaciuti da subito – racconta Gollini – condividiamo gli stessi valori, soprattutto quello del dono e dell’impegno dei confronti degli altri, caratteristica fondamentale per qualsiasi sportivo che ha voglia di divertirsi seriamente così come facciamo noi. La collaborazione per ora è annuale, ma c’è la volontà reciproca di andare avanti a braccetto per un  periodo molto lungo”.

L’esordio della collaborazione giovedì 7 dicembre, per il grande evento al PalaPanini “Gioca Volley S3… in sicurezza”, una giornata interamente dedicata ai bambini delle scuole elementari e del primo anno delle scuole medie per educarli al movimento, alla salute, alla sicurezza e, ovviamente, al sano divertimento.