Il Premier Renzi, il “rottamatore”, e Magri, presidente fipav dal 1995 – foto © Tarantini
FIRENZE – A latere della Final Six di World League, indiscrezioni e rumors di corridoio, dicono (nulla di ufficiale) che l’attuale presidente Fipav Carlo Magri (dal lontano 1993 in Consiglio Federale, dal 1995 ininterrottamente presidente Fipav, son già 19 anni) stia valutando di riproporre la propria candidatura per la presidenza federale anche dopo il quadriennio olimpico che si concluderà a Rio2016.

Tra le basi su cui erigere il suo nuovo possibile mandato l’idea di richiedere l’organizzazione di un nuovo campionato del Mondo nel 2018.

Ai fedelissimi Magri avrebbe sussurrato di non intravvedere pronti possibili sostituti per il suo ruolo, per buona pace di consiglieri laziali e lombardi.