Fipav Lazio: CQR, Antonucci nuovo selezionatore maschile. Avalle confermata nel femminile

ROMA – Novità e conferme per il Centro di Qualificazione Regionale del Lazio. Nell’ambito del processo di una più ampia riqualificazione dei quadri tecnici della regione, il presidente Andrea Burlandi e tutto il Consiglio comunicano con entusiasmo la nomina di Matteo Antonucci a selezionatore del CQR maschile. Il tecnico di Viterbo sarà coadiuvato in questo ruolo dal vice Stefano Vazzana, già assistente di Marco Dassi nella precedente stagione sportiva. Nel settore femminile confermato in blocco lo staff: Simonetta Avalle, dopo le 3 finali consecutive al Trofeo delle Regioni (con vittoria del titolo nel 2018), guiderà ancora le ragazze insieme al suo vice Francesco Rita.

“Abbiamo grande fiducia – ha dichiarato il Presidente FIPAV Lazio Andrea Burlandi – con queste scelte prosegue il lavoro già impostato con Avalle che ci ha portato a due argenti e un oro nell’ultimo triennio, nella speranza di continuare a qualificare le migliori atlete del territorio e tornare sul gradino più alto sul podio. Nel maschile, a fronte della nuova progettazione delle attività federali voluta dal direttore tecnico del settore giovanile maschile Julio Velasco, si è deciso di effettuare una rotazione. Matteo Antonucci, fino a due anni fa vice allenatore del CQR, assume l’incarico di primo allenatore. A Marco Dassi vanno i ringraziamenti del Comitato per il lavoro svolto in questi anni e per aver creato un gruppo di lavoro che darà un importante contributo alla crescita del movimento anche in questa stagione”.

Lorenzo Pratelli è stato confermato nel ruolo di assistente tecnico del CQR maschile, mentre Flavia Guidotti nel ruolo di preparatore atletico.

Il Consiglio ha anche stabilito di investire della responsabilità organizzativa e gestionale del CQR i consiglieri Fabrizio Mares per il settore maschile e Pietro Colantonio per quello femminile. Federico Pietrogiuli è il coordinatore organizzativo del CQR.

“Noto una forte motivazione da parte di tutti – ha dichiarato Matteo Antonuccidallo staff ai dirigenti. Sono molto felice, non vedo l’ora di iniziare e ringrazio dell’opportunità che mi è stata concessa. Ci poniamo come obiettivo quello di valutare il numero maggiore di ragazzi in tutta la regione, focalizzando l’attenzione sull’apprendimento. Coinvolgeremo nel nostro progetto i tecnici delle società affinché il CQR sia sempre più inclusivo. L’esperienza con Dassi è stata bella e formativa, spero di riportarla nel mio nuovo percorso. Velasco? Ha centrato la sua programmazione sull’entusiasmo e noi seguiremo le sue idee, creando una struttura sempre più vicina alle esigenze dei ragazzi, delle società e dei tecnici. Al prossimo Trofeo delle Regioni il Lazio merita di tornare in alto”.

“Ripartiamo con rinnovato entusiasmo – le parole di Simonetta Avalle –  Il gruppo 2005 è già stato visionato nella stagione precedente, in tutte le province. Ci sono ragazze molto brave anche nell’annata 2006. Insomma, c’è tutto per fare davvero un buon percorso. Tre finali consecutive? Tutto molto bello, ma per come sono fatta punto sempre al massimo. E le sconfitte, anche se arrivate all’ultimo atto di una manifestazione prestigiosa come il Trofeo delle Regioni, hanno sempre qualcosa da insegnarci. Lavoreremo bene e lavoreremo meglio, sempre in sinergia con le società a cui va il mio ringraziamento per l’attività altamente qualificante che propongono alle atlete. La soddisfazione più grande è sempre quella di veder migliorate delle ragazze dopo il percorso nel CQR”.

 

Sostieni Volleyball.it