ASSISI (PG) – Grande giornata per le selezioni regionali della Lombardia al Trofeo delle Regioni-Kinderiadi di pallavolo giovanile, in corso in Umbria fino al 2 luglio. Ancora una volta entrambe le rappresentative lombarde, campioni uscenti della manifestazione, si sono guadagnate l’accesso alle semifinali: la squadra femminile ha conquistato infatti il primo posto assoluto nella classifica generale, mentre quella maschile si è piazzata al secondo posto. Per entrambe l’avversaria sarà la selezione del Piemonte: domani alle 8.45 la semifinale maschile, alle 15.30 quella femminile.

La selezione maschile si qualifica dunque alle semifinali del Trofeo delle Regioni, ottenendo il secondo posto nella classifica generale grazie ai successi su Alto Adige (3-0) e Trentino (2-1).

Nella gara con l’Alto Adige il selezionatore Oreste Vacondio fa ruotare tutti gli elementi a disposizione, schierando dall’inizio Giovanni e Luca Marchetti al posto di Gianotti e Gironi. Nel primo set proprio Luca Marchetti conduce la Lombardia al 9-5, l’Alto Adige prova a resistere (13-12) ma Gritti piazza un altro break per il 16-12 e Regattieri va a chiudere. Nel prosieguo della partita entrano in campo anche Biffi, Falgari, Capelli e Rosati; il secondo set si sblocca sul 12-5 con i punti dello stesso Capelli, che poi sigla anche il 19-12 prima della chiusura con due errori avversari. Il terzo è equilibrato fino al 13-11, poi la battuta di Capelli e gli attacchi di Falgari fanno la differenza (17-11) e Aliverti chiude sul 3-0 (21-14, 21-14, 21-15).

Ben più combattuto il secondo incontro con il Trentino, che la Lombardia riesce a portarsi a casa (12-21, 21-17, 21-16) solo dopo una lunga lotta. Nel primo set Regattieri e compagni devono inseguire da subito (2-6) e Vacondio è costretto a chiamare time out sul 6-10; il Trentino macina punti, vola sul 10-17 e chiude 12-21. La reazione lombarda arriva nel secondo set con l’ace del 6-3 di Gianotti, ma gli avversari non mollano e dal 12-8 recuperano fino al 14-14; ci pensa Aliverti a firmare il break decisivo a muro (18-15), poi Gianotti e Gritti chiudono i conti. La Lombardia a questo punto è già qualificata alle semifinali e nel terzo set gioca in fiducia: subito 6-2 sul servizio di Gianotti. Gritti propizia il 10-4 e un ace di Daverio vale il 15-7. Aliverti tiene avanti i lombardi 18-13 e Daverio decide partita e semifinale.

Abbiamo sbagliato atteggiamento all’inizio della partita con il Trentino – spiega Emanuele Daverioma poi siamo stati capaci di reagire alla grande e abbiamo vinto tranquillamente. Adesso siamo finalmente tra le prime quattro e daremo tutto fino all’ultimo per portare a casa la vittoria; la gara di oggi ha dimostrato che se si resta concentrati i risultati arrivano“.

La Lombardia chiude dunque la seconda fase al secondo posto della classifica generale e venerdì 1° luglio alle 8.45 giocherà a Trevi contro il Piemonte nella semifinale per il primo posto. L’altra semifinale sarà Puglia-Veneto.

Lombardia-Alto Adige 3-0 (21-14, 21-14, 21-15)
Lombardia: Regattieri 1, Marchetti L. 12, Aliverti 3, Marchetti G. 6, Daverio 4, Gritti 2, Picchio (L), Biffi, Falgari 5, Capelli 8, Rosati (L). N.e. Gironi, Gianotti. All. Vacondio.
Battute vincenti 7, battute sbagliate 10, attacco 43%, ricezione 45%-24%, muri 5, errori 23.

Lombardia-Trentino 2-1 (12-21, 21-17, 21-16)
Lombardia: Regattieri 2, Gironi 18, Aliverti 5, Gianotti 5, Daverio 8, Gritti 7, Picchio (L), Biffi, Falgari, Marchetti L., Capelli. N.e. Marchetti G., Rosati (L). All. Vacondio.
Battute vincenti 7, battute sbagliate 7, attacco 46%, ricezione 60%-45%, muri 5, errori 17.

Obiettivo centrato anche per la selezione femminile, che con un doppio 3-0 si libera di Umbria ed Emilia-Romagna confermandosi in netta crescita.

Nel primo incontro della giornata la rappresentativa lombarda ha facilmente ragione dell’Umbria per 3-0 (21-7, 21-11, 21-15). Christian Tammone cambia ancora il sestetto iniziale dando fiducia alla coppia di schiacciatrici Corti-Bianchi. Il primo set è senza storia e vede la Lombardia passare direttamente dall’8-2 al 15-6; Ratti con un attacco e un muro mette a segno gli ultimi punti. Nel secondo parziale le lombarde volano dal 6-6 all’11-6 con i muri di Sartori e Tessari. Entrano Bellanca e Omoruyi che mettono subito la loro firma: l’opposto sigla l’ace del 16-8, la schiacciatrice chiude con il punto del 21-11. Terzo set in altalena: 8-2 sul servizio di Monza, poi 11-9, poi ancora 18-10 con tre punti consecutivi di Corti. L’ultimo punto della gara è ancora di Omoruyi.

Decisivo per la qualificazione diventa dunque l’incontro con l’Emilia-Romagna, in cui Tammone ripropone dall’inizio Ghezzi. L’avvio è devastante: sul servizio di Parini la Lombardia vola avanti addirittura 10-0, con Bianchi grande protagonista in attacco e a muro. Le emiliane non riescono più a recuperare, Parini mette giù il 17-4 e Ghezzi chiude per il 21-8. Anche l’avvio di secondo set promette bene, con il 6-2 firmato da Tessari a muro, ma dall’11-7 le emiliane rimontano fino alla parità. Le verdeblu non demordono e con il servizio di Monza si staccano di nuovo 15-13; Ghezzi tiene avanti le sue 18-16 e infine con un ace sigla il 21-18. Nel terzo parziale è l’Emilia Romagna a passare avanti 4-7 e 6-10; Tessari riporta però il punteggio in parità sul 10-10. Si procede in equilibrio fino al 17-17, poi Ghezzi con due attacchi consecutivi regala 3 match point alle lombarde (20-17) che chiudono al secondo tentativo con Tessari per il definitivo 3-0 (21-8, 21-18, 21-18).

Martina Ghezzi commenta così l’ottima prestazione delle lombarde: “Gli allenatori ci avevano avvertito di fare attenzione all’Emilia-Romagna, che è una buonissima squadra. Siamo rimaste concentrate e abbiamo tirato fuori il meglio, giocando la nostra miglior partita finora. Riusciamo sempre a uscire dai momenti difficili anche perché abbiamo un’ottima panchina, tutte le giocatrici sono sempre pronte a subentrare quando qualcuna non gioca bene“.

Il successo sull’Emilia consente alla Lombardia di confermarsi al primo posto della classifica generale: domani alle 15.30 la semifinale si giocherà a Santa Maria degli Angeli contro la quarta classificata, il Piemonte. Dall’altra parte del tabellone si incontreranno invece Veneto e Sicilia.

Lombardia-Umbria 3-0 (21-7, 21-11, 21-15)
Lombardia: Monza 7, Tessari 3, Ratti 10, Parini 2, Bianchi 6, Corti 11, Fantini (L), Bellanca 7, Omoruyi 5, Sartori 3. N.e. Ghezzi, Besana. All. Tammone.
Battute vincenti 10, battute sbagliate 5, attacco 50%, ricezione 59%-40%, muri 6, errori 16.

Lombardia-Emilia Romagna 3-0 (21-8, 21-18, 21-18)
Lombardia: Monza 1, Tessari 11, Ratti 2, Parini 6, Bianchi 12, Ghezzi 9, Fantini (L), Corti, Besana, Sartori 1. N.e. Bellanca, Omoruyi. All. Tammone.
Battute vincenti 3, battute sbagliate 4, attacco 52%, ricezione 40%-30%, muri 4, errori 13.

Ricordiamo che il Trofeo delle Regioni può essere seguito attraverso il sito ufficiale http://www.kinderiadivolley.it/TDR/2016/pagina-index, con aggiornamenti del punteggio in tempo reale, e il sito del Comitato Regionale all’indirizzo www.lombardia.federvolley.it. Su http://tdr2016.matchshare.it/ sono invece disponibili le rilevazioni statistiche di tutte le gare.
Per sostenere le selezioni regionali della Lombardia sui social network usa l’hashtag #cuoriverdeblu!