Kinderiadi TdR: Trionfo della selezione della Fipav Lombardia

760

Lombardia-Puglia 3-0 (25-13, 25-22, 25-19)
Lombardia: Rota, Biffi ne, Gaggini 15, Rodini 1, Lancianese 8, Carminati, Bonacchi ne, Ferrario 20, Caprotti 6, Giani 1, Chiloiro ne, Miele (L) ne, Staforini (L). All. Vacondio.
Puglia: Morciano (L) ne, Laurenzano (L), Coppola, El Moudden 5, Cisternino, Storino 10, Ciardo, Balestra 2, Napoleone 6, Melissano 5, Milano 8, D’Amico ne, Martina. All. Vannicola.
Note: Lombardia: battute vincenti 2, battute sbagliate 10, attacco 50%, ricezione 44%-17%, muri 6, errori 17. Puglia: battute vincenti 4, battute sbagliate 8, attacco 33%, ricezione 47%-21%, muri 4, errori 21.

CHIETI – Trionfo della Lombardia maschile nella trentacinquesima edizione del Trofeo delle Regioni, la manifestazione di pallavolo giovanile organizzata dalla Federazione Italiana Pallavolo nell’ambito del progetto Kinderiadi. Al PalaTricalle di Chieti la selezione regionale lombarda si è imposta con un netto 3-0 sulla Puglia nella finale per il primo posto (25-13, 25-22, 25-19 i parziali), ottenendo un meritatissimo successo al termine di un torneo equilibrato e caratterizzato da numerosi alti e bassi, ma sempre giocato con carattere e determinazione dalla squadra verdeblu.

In finale sono state decisive le prove dell’opposto Andrea Ferrario (20 punti con il 66% in attacco), premiato come MVP della manifestazione, e dello schiacciatore Marco Gaggini; tra i riconoscimenti individuali c’è inoltre il premio a Lorenzo Giani come miglior palleggiatore delle Kinderiadi. Il lavoro di squadra e l’unità del gruppo sono state però le armi fondamentali per conquistare una vittoria tutt’altro che scontata all’inizio della manifestazione. La selezione guidata da Oreste Vacondio conquista dunque il suo quinto titolo alle Kinderiadi, il diciassettesimo complessivo della Lombardia tra indoor e Beach Volley.

Il bilancio della Regione lombarda si arricchisce ulteriormente con il terzo posto conquistato ieri dalla selezione femminile, battuta in semifinale dal Lazio che si è poi laureato campione. A rendere ancora più positiva la prova delle ragazze, il premio di miglior schiacciatrice consegnato a Bianca Orlandi.

Le selezioni della Lombardia con il presidente Cattaneo
Le selezioni della Lombardia con il presidente Cattaneo

IN CAMPO – Formazione confermatissima per la Lombardia, che scende in campo con Giani in regia, Ferrario opposto, Caprotti e Rodini al centro, Gaggini e Lancianese schiacciatori, Staforini libero.

LA PARTITA Il primo break in favore dei verdeblu è firmato da Caprotti e Ferrario (5-2), ma la Puglia si riavvicina subito con il muro di Storino; ci pensa ancora Ferrario, stavolta in collaborazione con Gaggini, ad allungare di nuovo per il 10-7. Il vantaggio resta inalterato finché sul 15-12 va in battuta Lancianese, che mette la firma su un parziale di 5-0 a favore della Lombardia; i ragazzi di Vacondio dilagano con Rodini (23-13) e chiudono il set alla prima occasione.

Nel secondo parziale Caprotti e Gaggini portano subito la Lombardia sul 6-2, ma la Puglia non si arrende e pareggia i conti a quota 7. La selezione verdeblu si aggrappa ancora al suo muro: di nuovo Gaggini e Caprotti firmano la fuga del 14-10, e il vantaggio aumenta fino al 18-13. I pugliesi provano ancora a rientrare con Napoleone (18-16) e il distacco resta inalterato fino al 23-21, ma a questo punto Lancianese si procura tre set point ed è ancora lui a mettere giù il punto decisivo del 25-22.

La Lombardia giganteggia a muro anche in avvio di terzo set e in breve vola fino al 7-0, malgrado i due time out avversari. La Puglia ha il merito di non arrendersi e accorcia le distanze con gli ace di Melissano e Napoleone (8-4, 10-7), fino a riportarsi a meno 1 sul 13-12 grazie al muro dello stesso Melissano. I lombardi però non si lasciano intimorire e riprendono subito un buon vantaggio (17-13), consolidato da Ferrario per il 19-14. Il turno di battuta di Rota porta in dote la fuga decisiva (21-15): Ferrario tiene a distanza gli avversari e guadagna il match point, trasformato da Rota con il muro vincente del 25-19.

Andrea Ferrario MVPI CAMPIONI – La rosa della squadra vincente è composta dai palleggiatori Lorenzo Giani e Federico Bonacchi, dagli opposti Davide Carminati e Andrea Ferrario, dai centrali Lorenzo Caprotti, Filippo Rodini e Gabriele Chiloiro, dagli schiacciatori Andrea Lancianese, Marco Gaggini, Giacomo Rota e Tommaso Biffi e dai liberi Matteo Staforini e Stefano Miele. Nello staff, insieme al selezionatore Oreste Vacondio, gli assistenti allenatori Daniele Morato e Max Redaelli, il fisioterapista Mirko Carrà e la dirigente Cristina Cariboni, con il consigliere referente Gabriele Alessandrini e il medico Ugo Strada.

LE PAROLE – Emozionatissimo Marco Gaggini al termine della partita decisiva: “Non ce lo aspettavamo nemmeno noi, è un sogno che qualsiasi squadra vorrebbe realizzare. Abbiamo lavorato tantissimo per 15 giorni e questo è il risultato: siamo tutti felicissimi. Ci sono stati momenti difficili, a volte abbiamo abbassato troppo la guardia contro avversarie non di altissimo livello, ma siamo sempre riusciti a spuntarla e questo rende la vittoria ancora più bella. Dedico questo successo a tutta la squadra“.

La finale è solo il punto di arrivo di un percorso – sottolinea il selezionatore regionale Oreste Vacondioche va avanti da molto tempo, sia attraverso il processo di selezione, sia attraverso l’interazione con gli allenatori dei club. Il lavoro paga, non solo il nostro, ma anche quello delle società che ci hanno dato ragazzi con la mentalità giusta e predisposti a crescere. Rispetto al passato, quando giustamente c’era chi sosteneva che avevamo qualche fuoriclasse in squadra, le cose sono cambiate: quest’anno gli Sbertoli non ci sono, è il successo di tutto un movimento. Non rinuncio ai miei meriti, ma è tutta la Lombardia che ha vinto“.

Molto positivo il bilancio finale del presidente del Comitato Regionale della Lombardia, Adriano Pucci Mossotti: “Credo sia un ottimo risultato, tenuto conto anche del fatto che la squadra maschile non era competitiva come in altre occasioni e ha avuto poco tempo a disposizione per prepararsi. I ragazzi hanno fatto un lavoro splendido e hanno dimostrato tanta voglia di arrivare fino in fondo. Un grazie particolare va ad Oreste Vacondio e al suo staff che hanno dimostrato ancora una volta come la programmazione sul lungo periodo dia i suoi frutti. Il Trofeo delle Regioni è il punto di arrivo di un cammino che nasce dai club e dai Comitati Territoriali, quindi questa è una vittoria corale di una Regione che riesce a mettere in campo tutta se stessa. Ringrazio tutte le società che contribuiscono alla crescita tecnica della Lombardia“.

I video completi delle interviste sono disponibili sulla pagina Facebook www.facebook.com/fipavcrlombardia.
Sul sito ufficiale www.kinderiadivolley.it sono pubblicati risultati completi, gallerie fotografiche e video della manifestazione.
Il video integrale della finale per il primo posto è disponibile online sul canale YouTube della Federazione Italiana Pallavolo.

Sostieni Volleyball.it