MILANO – Marcia trionfale per la Lombardia al Trofeo delle Regioni-Kinderiadi in corso in provincia di Messina: entrambe le selezioni regionali, maschile e femminile, si qualificano alle semifinali della manifestazione giovanile organizzata dalla Federazione Italiana Pallavolo, vincendo tutte le partite in programma.
Domani, venerdì 3 luglio, le sfide decisive contro Piemonte femminile e Veneto maschile per l’accesso alla finalissima: comunque vada, quella del 2015 sarà la quarta edizione consecutiva in cui tutte e due le rappresentative lombarde chiuderanno tra le prime quattro classificate.

La selezione femminile della Lombardia apre nel migliore dei modi la terza giornata di gare, sbarazzandosi delle padrone di casa della Sicilia con un netto 3-0 (21-11, 21-9, 21-7). Ancora un’ottima prova della squadra lombarda in battuta (13 ace, 7 della sola Benedetta Cometti) e in attacco, con 12 punti di Tanase. A seguire la sfida decisiva con il Friuli Venezia Giulia, vinta con il punteggio di 2-1 (21-13, 21-16, 13-21): dopo essersi assicurata il passaggio del turno nei primi due set, la rappresentativa guidata da Marco Paglialunga ha ceduto il terzo e ormai ininfluente parziale dando spazio a tutte le giocatrici della rosa.

Domani alle 9.15 a Patti la Lombardia sfiderà in semifinale il Piemonte, primo classificato nel girone D: una rivincita della finale dello scorso anno che vide imporsi le piemontesi. Dall’altra parte del tabellone si affronteranno Veneto e Toscana.

“Per una volta non partiremo da favoriti – commenta il selezionatore regionale Marco Paglialungama credo che la squadra abbia capito come giocare, combattendo su ogni pallone e imparando a sporcarsi le mani anche quando non si riesce a esprimere una pallavolo eccezionale. Rispetto alle prime due giornate oggi c’è stato da lottare un po’ di più e le ragazze sono state brave a usare la testa. I nostri punti di forza sono battuta e attacco e questo lo sapevamo, complessivamente però stiamo tenendo anche in fase di cambio palla. Il nostro dovere l’abbiamo fatto qualificandoci alle semifinali, ora vedremo come andrà”.

Nel pomeriggio tocca alla selezione maschile centrare l’obiettivo-semifinale con altri due successi: particolarmente combattuta la prima gara della giornata contro la Liguria, chiusa soltanto sul 2-1 (21-19, 19-21, 21-11) dopo due parziali molto equilibrati. La Lombardia si impone solo in volata nel primo set e nel secondo cede al fotofinish dopo aver annullato un set point, ma il break di 6-1 in avvio di terzo set è decisivo per spiccare il volo. Tutt’altra musica nella sfida decisiva con la Calabria, che si conclude con un netto 3-0 (21-12, 21-13, 21-12) senza che gli avversari riescano mai ad entrare in partita.
L’avversaria di domani alle 15.30 sarà il Veneto, che ha superato il Piemonte nel suo girone, mentre nell’altra semifinale si sfideranno Marche e Lazio.

“Anche l’anno scorso c’era stato un momento di blackout – commenta il selezionatore regionale Oreste Vacondioin qualche modo me lo aspettavo e sono contento che sia arrivato oggi nella partita con la Liguria. Contro un avversario che non aveva nulla da perdere i ragazzi hanno accusato un po’ di “braccino”, ma poi hanno capito la situazione di rischio e al momento giusto si sono fatti valere. Passata la grande paura, contro la Calabria la squadra è scesa in campo con altro piglio, concentrazione, volontà e ha giocato molto bene. Questa è una squadra diversa dalle scorse edizioni, più operaia, ma non vuol dire che ci accontentiamo: faremo di tutto per raggiungere l’obiettivo più grande”.