Fipav: Il presidente Cattaneo “Complimenti alle squadre italiane protagoniste in Europa”

156

ROMA – Il presidente Fipav Pietro Bruno Cattaneo interviene sul mercoledì da “leoni” dei club italiani in Europa. 

“La serata di ieri è stata molto positiva per la pallavolo italiana che è stata protagonista del panorama continentale. Dalla nazionale Under 18 Maschile qualificata alla semifinali degli Europei di categoria con un turno di anticipo, alla Bunge Ravenna vittoriosa in Challenge Cup, passando per la Sir Colussi Perugia e la Cucine Lube Civitanova che hanno conquistato l’accesso alle semifinali di CEV Champions League”.

“Da presidente federale non posso che essere estremamente soddisfatto dello stato di salute della nostra pallavolo – ha dichiarato Pietro Bruno Cattaneo -; sono davvero molto contento di ciò che stanno facendo gli azzurrini agli Europei Under 18. In Slovacchia i ragazzi di Fanizza hanno conquistato l’accesso alle semifinali con turno di anticipo grazie a un poker di successi che naturalmente ci fa ben sperare per il prosieguo della manifestazione. Noi tutti guardiamo con interesse alle prossime, decisive, partite”.

Il numero uno della pallavolo italiana ha, però, parole d’elogio anche per i club tricolori: “La serata di ieri è stata magica per una società come Ravenna che ha saputo imporsi nella Challenge Cup. Voglio rivolgere i miei più sinceri complimenti ai ragazzi del presidente Casadio che hanno riportato in Romagna un trofeo europeo dopo ben 26 anni. Credo che le vittorie siano il miglior viatico anche per lo sviluppo dell’attività sul territorio. Le coppe europee dicono, però, che l’Italia è protagonista anche nella massima competizione continentale con Perugia e Civitanova che per il secondo anno consecutivo hanno conquistato un posto tra le ‘fab four'”.

L’analisi del presidente Cattaneo non si limita però alla pallavolo: “Voglio congratularmi con l’AS Roma protagonista di una grande impresa e con la FC Juventus che, dopo una magnifica partita, è stata, purtroppo, beffata nel finale da un rigore assai dubbio. Hanno fatto sognare tutta l’Italia. La sportività dimostrata in questa due giorni mi ha piacevolmente colpito e credo che renda onore al nostro Paese e alla sua credibilità, non solo sportiva, nel Vecchio Continente”.