Fipav Roma: #iogiocoperché. 5 bambine vincono il contest e si aggiudicano la maglia della Nazionale

59

ROMA – Perché giochi a pallavolo? Il Comitato Territoriale Fipav Roma lo ha chiesto a più di 300 bambini presenti alle finali del Trofeo Lazio – Città di Roma, mercoledì 1 novembre al Pala Fonte. Nel corso dell’evento di Minivolley (Volley S3) #iogiocoperché i mini atleti delle società del territorio hanno risposto, su degli appositi foglietti, a questa domanda, spiegando la motivazione che li ha spinti a scegliere questo meraviglioso sport.

Sono arrivate tantissime risposte significative e il CT Fipav Roma ha deciso di premiare le 5 più originali ed emozionanti con una maglia della Nazionale. I vincitori sono stati scelti in base a 5 criteri: “La squadra come famiglia”,  “La crescita tecnica nel volley”, “Sport e amicizia”, “La pallavolo come sogno” e “Il valore educativo della pallavolo”. 

I 5 premiati:

#iogiocoperché…

“La squadra come famiglia” di Marta Giuggioli (Rim Cerveteri): La pallavolo è uno sport fantastico e mi diverto tanto quando ci gioco. La pallavolo mi fa stare bene e noi non siamo solo una squadra, ma una grande famiglia.

“La crescita tecnica nel volley” di Ludovica Fidanza (Pallavolo Pomezia): È fin da piccola che voglio imparare a giocare e a fare la schiacciata e le mie insegnanti sono bravissime

“Sport e amicizia” di Lorena Iannuzzi (Pallavolo Pomezia): La pallavolo è uno sport bellissimo dove incontri tanti amici e vivi con loro molte avventure divertenti

“La pallavolo come sogno” di Elisa Palmieri (Dream Team Roma): Visto che è uno sport di squadra posso condividere le emozioni. La passione la porterò fino alla Serie A

“Il valore educativo della pallavolo” di Marta Giorgi (Pallavolo Tor Sapienza): Siamo una squadra e anche se perdiamo almeno abbiamo giocato insieme divertendoci

A Marta, Ludovica, Lorena, Elisa e Marta va il premio del contest – che verrà consegnato il 3 dicembre alla festa del Minivolley a Zagarolo – ma il CT Roma comunica che tutte le risposte dei bambini e delle bambine avranno uno spazio dedicato sul sito www.fipavroma.it e che, di settimana in settimana, i messaggi verranno pubblicati anche sui social del Comitato.