SAN BIAGIO DI CALLALTA – A San Biagio di Callalta le veneziane dominano e vincono con pieno merito in tre set la finale regionale di categoria: alle Finali Nazionali di Bologna ci sarà, oltre a San Donà e Vidata, anche il Bruel Volley Bassano. Il premio di mvp alla veneziana Emma Cagnin.
Under 16 femminile – Finale 1°-2° posto
Vidata – ImocoVolley San Donà 0-3 (12-25, 22-25, 16-25)
Vidata: Bohane 3, Baldo 2, Derugna, Pasini, Zaniboni (K) 6, Bastianello 8, Aldegheri 3, Saletti, Donatelli, Quacqueri 5, Poletto, Vincenzi (L), Terragnoli (L). 1° All. Salpiani, 2° All. Mori
Imoco Volley San Donà: Pelloia 4, Brandi 9, Valente, Boso, Cagnin (K) 14, Scapin (L), Marconato 10, Frosini 15, Fioretti (L), Andreon, Bondarenko, Zorzetto 8, Cervellin. 1° All. Gregoris, 2° All. Ghirardo
Note. Vidata: battute errate/vincenti 3/8, muri 1, errori 7. San Donà: battute errate/vincenti 6/8, muri 11, errori 13. Arbitri: Federica Cecchin di Treviso-Belluno e Riccardo Scarabello di Treviso-Belluno. Segnapunti: Melanie Paccagnella da Venezia

Finale 3°-4° posto
Bruel Volley Bassano – Aduna Padova 3-1 (25-20, 26-24, 16-25, 25-12)

STARTING PLAYERS
Vidata: Bohane, Derugna, Quacqueri, Zaniboni (L), Bastianello, Aldegheri, Vincenzi (L)
ImocoVolley San Donà: Pelloia, Brandi, Cagnin (K), Frosini, Brandi, Zorzetto, Fioretti (L)
L’Imoco Volley torna sul trono regionale riscattando la sconfitta rimediata un anno fa e riprendendosi così il titolo regionale under 16 che a San Donà mancava dal 2016. Le ragazze del Vidata ci hanno provato mettendo in campo tutte le loro armi e giocando con grande coraggio al cospetto di quella che a tutti è sembrata un’autentica corazzata: le veneziane hanno dominato la finale vincendo in tre set al termine di una partita il cui risultato non è stato mai in discussione.
Nel PalaSport di San Biagio di Callalta, a seguire rispetto alla finale maschile, è andata in scena la finale femminile tra Imoco Volley e il Vidata, squadra della società Pallavolo Antares di Verona. In semifinale le due squadre hanno eliminato rispettivamente l’Aduna Padova e le campionesse in carica del Bruel Volley Bassano. E sarà proprio la formazione bassanese, vittoriosa sull’Aduna Padova nella finale per il 3°-4° posto, a partecipare insieme a San Donà e Vidata alle Finali Nazionali in programma a Bologna dal 29 maggio al 3 giugno.

1° set. L’inizio di set è quanto mai equilibrato grazie soprattutto alla grande prova in difesa e in battuta delle veronesi, mentre dall’altra parte della rete si fanno sentire i centimetri e la potenza di Frosini e Cagnin. Sul 10 pari il primo break del match lo mette a segno il San Donà grazie con Pelloia, che vince un contrasto a rete, con Zorzetto, che piazza un ace, e con due attacchi di Cagnin e Frosini che firmano il 10-14 in favore delle veneziane. Al rientro dopo il time out Brandi attacca, Cagnin mura e l’Imoco scappa via (11-16). Da qui in avanti il San Donà dilaga mostrando grande qualità e grande sicurezza in ogni fondamentale: il Vidata alza bandiera bianca sul 12-25 che arriva con un muro di Frosini.

2° set. Nel 2° parziale parte forte il Vidata che fa male in battuta con Quacqueri: la centrale veronese piazza tre aces portando il punteggio sul 10-5 e costringendo, un giustamente preoccupato mister Gregoris a chiamare tempo. Al rientro in campo Zorzetto suona la carica e l’Imoco recupera qualcosa (12-10), ma un ace di capitan Zaniboni e un muro di Bohane portano il punteggio sul 15-10. A questo punto del set sale in cattedra Emma Cagnin, chiamata in causa con costanza da Pelloia ed è proprio su un ace fortunoso di Pelloia che San Donà trova la parità (18-18). Nel finale il Vidata ci prova ancora (22-19), ma nel momento più difficile del set l’Imoco tira fuori dal cilindro un filotto di battute da parte di Marconato: la centrale veneziana piazza quattro aces chiudendo il parziale sul 22-25.

3° set. Dopo un inizio equilibrato (6-6) è Giorgia Frosini a rompere l’equilibrio in attacco e in battuta: San Donà scappa via 7-11 mettendo decisamente le mani sulla coppa. Il Vidata non molla mai con l’ottima Bastianello che tiene a galla la sua squadra in attacco, ma dall’altra parte della rete le veneziane sentono profumo di una vittoria e non hanno alcuna intenzione di allungare la sfida: Marconato alza il muro su Zaniboni (9-15), Brandi fa male in fast (12-18) e Zorzetto punge in battuta (14-20). La cavalcata trionfale delle veneziane prosegue fino alla fine quando è proprio il capitano Emma Cagnin a mettere il sigillo al trionfo dell’Imoco Volley firmando il punto del 16-25 con un attacco da zona quattro. L’Imoco San Donà festeggia il ritorno sul trono regionale under 16 portando a casa anche il riconoscimento di miglior giocatrice che finisce nelle mani del suo capitano Emma Cagnin che rivince il premio dopo averlo vinto un anno fa con la maglia del Bassano.