Firenze: Cervellin guida Dijkema e c. contro Brescia

Laura Dijkema

FIRENZE – A distanza di tre giorni dal ko interno contro Chieri, domani sera Il Bisonte Firenze torna in campo per la diciottesima giornata del campionato di serie A1: alle 20.30 è in programma la trasferta del PalaGeorge di Montichiari contro la Banca Valsabbina Millenium Brescia, una partita che oltre ad assumere un valore fondamentale per la classifica, costituirà anche la prima del dopo Caprara.

Dopo averlo sollevato dall’incarico lunedì, il club ha affidato momentaneamente al suo vice Marcello Cervellin la guida tecnica della squadra: già ieri Cervellin ha diretto il suo primo allenamento, e domani cercherà di guidare Dijkema e compagne alla riscossa, contro una squadra che al momento è undicesima a sei punti di distanza ma che ha il morale alto dopo l’importantissima vittoria di domenica a Cuneo.

Per Cervellin, dal 2016 nello staff tecnico de Il Bisonte e quindi profondo conoscitore dell’ambiente e della squadra, sarà il debutto da capo allenatore in serie A1, anche se in realtà già il 24 marzo scorso, nel match contro Filottrano, aveva vissuto una situazione simile, sostituendo in panchina lo squalificato Caprara e ottenendo fra l’altro un successo per 3-1.

EX E PRECEDENTI – Le ex della sfida sono due e militano entrambe nella Banca Valsabbina: si tratta di Marta Bechis, che ha giocato ne Il Bisonte dal gennaio 2016 al gennaio 2018, e di Alice Degradi, che proprio un mese fa ha lasciato Firenze per Brescia dopo una stagione e mezzo. I precedenti ufficiali fra i due club invece sono tre, tutti in serie A1, con un successo per Firenze (3-0 l’anno scorso al Mandela Forum) e due per Brescia (3-1 nell’unico confronto al PalaGeorge e 3-0 all’andata a Firenze).

LE PAROLE DEL DS DUCCIO RIPASARTI“Andiamo ad affrontare Brescia in una situazione delicata, perché ieri abbiamo preso una decisione molto combattuta e difficile per il rispetto che abbiamo di Caprara sia come allenatore che come persona: con questa scelta abbiamo inteso dare anche un segnale forte alle giocatrici, e ora speriamo di vedere una scossa già dalla partita di domani, che ci vede affrontare un avversario in buona condizione e che per noi è stato indigesto già nel girone d’andata”.

Sostieni Volleyball.it