FONTANELLATO – Con il debutto in campionato all’orizzonte, il report medico consegnato dopo le visite che monitorano quotidianamente la situazione delle atlete acciaccate, non ha portato buone notizie, allo staff tecnico del Terre Verdiane Servizi Italia, sulle condizioni delle due giocatrici infortunate, il centrale Chiara Lapi, non schierata nelle ultime due amichevoli, e, soprattutto, l’opposto brasiliano Luciana Do Carmo, ferma ai box, nelle gare test, ormai già da una ventina di giorni.

Il loro recupero per l’esordio della squadra parmense in serie A2 domenica 9 ottobre, alle ore 18, al PalaLiabel di Salsomaggiore Terme, contro l’Acqua Paradiso Busnago è, ora, in forte dubbio.

“Mancano cinque giorni alla partita. Sono pochi per riuscire ad avere a disposizione le due ragazze, perché, dopo gli esiti dei controlli di ieri, – ha commentato, visibilmente preoccupato, l’allenatore Marco Bottiabbiamo dovuto frenare, ancora una volta, il loro percorso di ripresa, che ormai era sulla via del miglioramento crescente. Peccato. Loro, con il carattere che hanno, muoiono dalla voglia di esserci. Se ci saranno, non saranno, certo, al meglio”.