Francia: Cannes campione dopo 16 anni. Da 0-2 a 3-2 contro lo Chaumont che sciupa 3 palle scudetto

1875

Finale: Gara 3 (25 aprile)
AS Cannes – Chaumont 3-2 (23-25, 15-25, 25-16, 27-25, 15-9) Serie: 2-1 
MVP:
L. Williams.

CANNES – Dopo una rimonta incredibile l’AS Cannes mette in bacheca il suo 10° scudetto, a 16 anni di distanza dal nono. Beffa per lo Chaumont che perde la sua terza finale consecutiva dopo quelle del 2018 e del 2019 (campionato cancellato e finale non disputata nel 2020).
Avanti prima 0-2 e poi 22-24 nel 4° set la formazione di Prandi e Lanza (è proprio l’ex-schiacciatore di Monza a fallire l’occasione del 23-25) sciupa un’ulteriore palla scudetto sul 24-25 e poi crolla nel tie-break sotto le bordate in battuta di Aciobanitei ed in attacco di Williams (MVP).

LA CRONACA 
1° set: Rispetto a ieri c’è la novità di Alonso in sestetto al posto di Fernandez. Lo slash di Klyamar (3-2) è il primo break del match, gli ospiti sorpassono con i contrattacchi di Herrera (6-7) e Lanza (6-8). Herrera allunga ulteriormente con un ace (10-13), ma Cannes reagisce: Gelinski chiude uno scambio prolungato (12-14), Klyamar mura Herrera (15-15). Chaumont però riallunga subito con i contrattacchi di Mergarejo (15-17) e McDonnell (15-18). Distacco invariato sino al 18-21, poi Koncilja trova l’ace del -1: 20-21. Chaumont però non sbaglia più nessun “cambiopalla” e al secondo set point chiude con la pipe senza muro di Mergarejo (23-25), 6 su 6 in attacco per il giovane cubano.

2° set: Il contrattacco di Lanza (1-2) premia la difesa di Herrera. Dopo una fase punto a punto il Cannes sorpassa con l’ace di Aciobanitei su Mergarejo (7-6) che poi viene murato da Rodriguez (8-6). Prandi spende un time out e Chaumont pareggia con l’ace di Herrera: 8-8. Sorpasso ospite col muro di Alonso su Klyamar: 9-10. L’ucraino concede anche l’errore del 10-12. Corre fa saltare la ricezione del Cannes e sugli sviluppi dell’azione dopo una serie di belle difese arriva il terzo tocco in rete di Aciobanitei: 11-14. Marquet chiama un time-out, ma Williams attacca out: 11-15. Williams non chiude da posto 4: Lanza invece sì da posto 6 (13-18). Dentro Lacassie per Aciobanitei. Chaumont continua a martellare dai 9 metri con Mergarejo, Williams è toccato a muro e Corre chiude di seconda: 15-21. Dentro Annicette per far rifiatare l’australiano, Cannes molla e concede 4 punti consecutivi: 2 punti per Alonso (15-22 e 15-25) e nel mezzo 2 errori dei locali.

3° set: Subito un break per Chaumont col muro di Alonso: 0-2. Il fallo in palleggio di Lanza (contestato) stoppa il momento positivo (1-2), Rodriguez mura Mergarejo: 2-2. Proteste anche per l’ace regalato ad Herrera (c’era arrivato in ricezione Aciobanitei): 2-4. Rodriguez non fa rimpiangere l’assenza di Averill e mura anche Herrera: 5-5. Il contrattacco di Williams vale il sorpasso (6-5), Aciobanitei trova l’ace su Mergarejo: 7-5. L’errore in ricezione di Lanza offre a Williams il 9-6. Cannes allunga ancora col gran muro di Aciobanitei su Herrera (12-8), l’errore in attacco di Herrera (15-10) e il pallonetto di Rodriguez (16-10) dopo scambio prolungato. Riesce tutto al Cannes che vola a +7 col mani e out di Williams: 18-11. Set praticamente in archivio: Chaumont concede altri 2 errori in attacco (19-11 e 21-12) e finisce 25-16 sull’errore in battuta di McDonnell.

4° set: Aciobanitei non trova le mani del muro (0-1). Lanza punisce l’alzata imprecisa di Gelinski per Williams: 0-2. Mergarejo capitalizza un’ottima difesa di Lanza per il +3: 2-5. Il nastro regala a Rodriguez l’ace del -1: 5-6. E’ invece “pulito” quello di Williams: 7-7. Chaumont butta via un’occasione di break con un pasticcio in difesa (8-8) poi Gelinski piazza il muro del sorpasso su Lanza: 9-8. Chaumont reagisce e torna avanti con la pipe di Lanza dopo una difesa su Williams: 11-12. Non si sblocca il punto a punto con il Cannes che sciupa un’occasione non controllando il palleggio di Lanza: 14-15. Per un nuovo break point bisogna così attendere il servizio di McDonnell che procura una free ball chiusa in contrattacco da Fernandez (subentrato ad Alonso nel corso del parziale): 17-19. Sul 19-20 Cannes difende su Mergarejo, ma viene fischiata un’invasione in attacco sul mani e out di Klyamar: 19-21. Il videocheck chiamato da Marquet svela che non c’è invasione e gli arbitri chiamano la contesa (19-20) provocando le proteste della panchina del Cannes che voleva il punto. Arriva un eccessivo cartellino rosso che fissa il punteggio sul 19-21. Chaumont tiene il vantaggio sino al 22-24, ma Williams annulla entrambi i match point (24-24), il secondo dopo una difesa su Lanza. Aciobanitei annulla il terzo match point (25-25) e torna Alonso per Fernandez. Herrera (dimenticato in attacco nel set) non trova le mani del muro dopo la bomba in battuta di Aciobanitei e la situazione si ribalta: 26-25. Altra bordata dai 9 metri per il rumeno, Mergarejo è murato 2 volte su palla scontata e Williams chiude: 27-25.

5° set: Si riparte col rumeno in battuta e Mergarejo murato con Lanza ed Herrera che pasticciano in copertura: 1-0. Altra palla difesa a Mergarejo e Williams trova il mani e out: 2-0. Chaumont rientra col contrattacco di Mergarejo (2-2) e passa avanti con quello di Herrera: 3-4. Punto a punto fino al cambio campo quando il Cannes sorpassa grazie al muro di Williams su Herrera in posto 4: 8-7. Chaumont esce dalla P1 con una magia di Mergarejo, ma non sfrutta la P1 avversaria per la moscia battuta in rete di Lanza: 9-8. Aciobanitei è on fire dai 9 metri e propizia il contrattacco di Williams: 10-8. Klyamar vola 2 volte in difesa su Mergarejo e Williams colpisce ancora: 11-8. La storia si ripete e l’australiano sferra il colpo del ko: 12-8. Dentro Repak per Corre, ma Cannes difende tutto e va ancora a segno con Williams (13-8) e Klyamar (14-8). Herrera annulla un match point, ma Williams chiude il 15-9.

Sostieni Volleyball.it