Germania: Dopo il Rottenburg la Bundesliga perde altre due squadre

GERMANIA – Salgono a 3 le squadre che non prenderanno parte alla prossima Bundesliga: al Rottenburg si aggiungono Eltmann ed AlpenVolleys.

Il primo caso non è legato al coronavirus: la VBL ha ritirato la licenza all’HEITEC Volleys Eltmann per via della bancarotta già dichiaratta a fine dicembre 2019. La squadra era poi stata esclusa dai play off (anche qualora li avesse raggiunti) mentre i contratti con i giocatori sono stati sciolti a fine marzo (a campionato già sospeso). La società è stata anche multata di 32000 euro e non potrà richiedere una licenza in Bundesliga per le prossime 3 stagioni.

Diverso è il caso dell’AlpenVolleys Haching, società nata dalla sinergia tra Hypo Tirol Innsbruck e TSV Unterhaching che disputava alcune partite ad Innsbruck. La società ha deciso di terminare il progetto dopo 3 stagioni e dunque non chiederà nessuna licenza per la stagione 2020-’21.
La crisi generata dal coronavirus non è l’unica ragione per la fine del progetto, ma è stato il colpo decisivo. Dall’inizio l’obiettivo era di aumentare il budget del 30% ed arrivare a 2 milioni di euro. Non ce l’abbiamo fatta. A seguito della crisi è improbabile che si possa confermare il budget dell’ultima stagione. E’ un rischio che non posso prendere” ha dichiarato il manager Kronthaler.
In Germania resterà il TSV Unterhaching in Bundesliga-2 mentre in Austria l’Hypo Tirol Innsbruck resterà nella prima divisione austriaca.

Con il ritorno della formazione giovanile federale VCO Berlin dovrebbero essere 10 le squadre al via della prossima Bundesliga, salvo ulteriori defezioni.

Sostieni Volleyball.it