Scudetto per le Hisamitsu Springs
TOKYO – Nonostante la perdurante assenza della regista Kotoh le Hisamitsu Springs della varie nazionali Nagaoka, Shinnabe, Ishii, Iwasaka e Zayasu si aggiudicano in rimonta gara unica di finale scudetto superando in quattro set le Hitachi Rivale e conquistando così il quinto scudetto della propria storia (gli altri 4 nel 2002, 2007, 2013 e 2014).

Alle Hitachi Rivale, arrivate in finale forti del primo posto ottenuto nei Playoff a 6, non sono bastati i 22 punti (con il 45% in att. e 3 muri) della centrale americana Lauren Paolini e le incredibili difese del libero della nazionale Arisa Sato (titolare ai Mondiali del 2014 giocati in Italia), mentre tra le fila delle Hisamitsu a fare la voce grossa sono state l’opposta Miyu Nagaoka e la schiacciatrice Risa Shinnabe, entrambe autrici di 23 punti con il 42% in att.

Le Hisamitsu, che a fine dicembre si erano aggiudicate anche la Coppa dell’Imperatrice (leggi qui), tenteranno ora di vincere anche il Top Match di metà aprile (la Supercoppa nippo-coreana giocata tra le due formazioni vincenti i rispettivi campionati) e soprattutto la Kurowashiki Cup, l’importante torneo a 16 squadre in programma ad Osaka tra l’1 e il 6 maggio. In quanto campionesse di Giappone, infine, Shinnabe e compagne si qualificano poi alla AVC Club Championships, i Campionati Asiatici per club che si giocheranno nelle Filippine tra il 3 e l’11 settembre e che metteranno in palio un pass per il Mondiale per Club.

Finale: gara unica (12 marzo)
Hitachi Rivale – Hisamitsu Springs 1-3
(25-21, 23-25, 19-25, 17-25)
Hitachi Rivale: Sato M. 0 (P), Watanabe 14 (O), Uchiseto 8 (S), Toui 9 (S), Paolini 22 (C), Inoue N. 13 (C), Sato A. (L); Hashimoto 0 (P), Sasaki 4 (S), Kurihara 0 (S), Koike n.e. (S), Hikichi 1 (C), Higashihara n.e. (C), Saita (L).
Hisamitsu Springs: Nakaoji 2 (P), Nagaoka 23 (O), Shinnabe 23 (S), Ishii 14 (S), Iwasaka 6 (C), Mizuta 6 (C), Zayasu (L); Kotoh n.e. (P), Sakae 0 (P), Nomoto 2 (S), Imamura n.e. (S), Ishibashi 1 (C), Moriya n.e. (C), Toe (L)