Giappone: Scudetto agli JTEKT Stings di Kaziyski. Nishida MVP

Arriva il primo scudetto per i JTEKT Stings

Finale (24 febbraio)
Panasonic Panthers – JTEKT Stings 2-3 (25-17, 22-25, 22-25, 28-26, 10-15)
PANASONIC: Kubiak 29, Shimizu 19, Hisahara 15, Yamauchi 8, Shirasawa 5, H. Fukatsu 3, Nagano (L); Otake 4, Watanabe 0, Shin 0, Iga (L). N.e.: Imamura, Kodama, Komiya.
JTEKT: Y. Nishida 36, Kaziyski 24, Rao Shuhan 11, Fujinaka 6, Kanamaru 2, Nakate 0, Homma (L); Fushimi 2, Hakamaya 1. N.e.: Fukuyama, Kuboyama, Kobayashi, Asano, Kohrogi (L).

TAKASAKI – Scudetto giapponese agli JTEKT Stings di Matey Kaziyski. Nella finale a gara unica del campinato giapponese, la V-League, giocata a porte chiuse per l’emergenza coronavirus, la formazione del campione bulgaro ha superato al tie-break i campioni in carica del polacco Michal Kubiak, i Panasonic Panthers.

Lo schiacciatore bulgaro, dalla prossima settimana in forza alla Calzedonia Verona ha messo a segno 24 punti (col 53% in att., 2 muri e 1 ace), altrettanto bene ha fatto l’opposto (della nazionale) Yuji Nishida capace di 36 punti (55% in att., 4 ace e 1 muro) e nominato MVP della finale. Dall’altra parte della rete Kubiak (destinazione Modena) ha siglato 29 punti (56% in att., 3 muri e 1 ace), 19 Kunihiro Shimizu.

Per i JTEKT Stings (nello staff anche l’italiano Federico Fagiani) si tratta del primo storico scudetto.

Nel video l’ultimo punto della finale deciso al video check

 

Sostieni Volleyball.it