Giochi del Mediterraneo: Altra vittoria delle azzurre. 3-0 alla Spagna, è finale

745

ITALIA-SPAGNA 3-0 (25-19, 25-19, 25-22)
ITALIA: D’Odorico 12, Mazzaro 11, Diop 13, Perinelli 10, Squarcini 15, Bosio 1; Panetoni (L), Battistoni, Frosini 1. Ne: Cagnin, Nwakalor. All. Pieragnoli.
SPAGNA: Bravo 3, Garcia 2, Carpintero 6, Prol 12, Varela 7, Lazaro 1; Piza (L), Villasante 2, Rodriguez, Villa, Llorens 8. Ne: Jimenez. All. Saurin.
ARBITRI: Mohamed (EGY), Moula (GRE)
Note: DURATA SET: 26’, 26’, 26’
ITALIA: 5 a, 6 bs, 12 mv, 19 et; SPAGNA: 1 a, 3 bs, 13 mv, 12 et

ORANO (Algeria) – E’ finale. La Nazionale femminile supera con un perentorio 3-0 (25-19, 25-19, 25-22) la Spagna e, al Palais Sports Hammou Boutlélis, conquista il pass per l’ultimo atto dei Giochi del Mediterraneo, in corso a Orano in Algeria.
Le azzurre bissano il successo ottenuto contro le iberiche nella gara d’esordio in questa competizione. Una nuova vittoria, ottenuta grazie all’ottimo gioco espresso da tutta la squadra guidata dal tecnico Luca Pieragnoli, che oggi vale però l’accesso alla finale per l’oro.
Cinque le azzurre che chiudono la partita di oggi in doppia cifra: Federica Squarcini best scorer con 15 punti (2 ace, 5 muri, 67% in attacco), Binto Diop 13 punti (1 ace, 3 muri, 35% in attacco), Sofia D’Odorico 12 punti (48% in attacco), Alessia Mazzaro 11 punti (1 ace, 3 muri, 58% in attacco) ed Elena Perinelli 10 punti (1 ace, 36% in attacco).
La Nazionale femminile tornerà in campo lunedì 4 luglio alle ore 17.30, sempre al Palais Sports Hammou Boutlélis, per disputare la finale contro la Turchia che questa mattina ha battuto la Serbia 3-0 (25-21, 25-14, 25-22). Le azzurre non partecipavano a una finale per il 1° posto dei Giochi del Mediterraneo dal 2013.

SESTETTI – Il tecnico azzurro Luca Pieragnoli sceglie anche per questa semifinale il rodato sestetto composto dalla diagonale Bosio-Diop, dalle schiacciatrici D’Odorico e Perinelli, dalle centrali Mazzaro e Squarcini e il libero Panetoni. Come avvenuto per primo match tra Italia e Spagna in questi giochi del Medieterraneo, il ct iberico Pascual Saurin fa scendere in campo lo starting six composto da Bravo, Garcia, Carpintero, Prol, Varela, Lazaro e il libero Piza.

CRONACA – E’ l’Italia a rompere l’equilibrio iniziale (4-4) e a sfruttare un proficuo turno in servizio di Perinelli per spingersi sul +7 (11-4). L’ottimo gioco di squadra espresso dalle azzurre permette alle ragazze di coach Pieragnoli di accelerare ulteriormente e il vantaggio si allunga sul +10 (17-7). Nel finale la Spagna prova ad accorciare (22-18) ma è decisiva la ripartenza azzurra: D’Odorico firma il 25-19 e l’Italia conquista il primo set.
Sono sempre le azzurre a imporre il proprio gioco e in avvio di seconda frazione (6-4). Un attacco vincente di Mazzaro spinge l’Italia sul +5 (10-5). Il time out chiamato dalla panchina della Spagna non sortisce l’effetto sperato: sono sempre le azzurre a condurre e a piazzare sul 14-11 il break che vale il +9 (20-11). Tutto facile per l’Italia anche nel finale: 25-19 e le azzurre si portano sul 2-0.
Più equilibrata la terza frazione: Perinelli e compagne trovano il primo vantaggio (6-4), ma questa volta la Spagna non le lascia scappare e prova a tenere il passo (9-7). La crescita delle iberiche non influisce sulla prestazione delle azzurre che restano sempre in controllo del parziale e della partita (13-10). A metà del set l’Italia trova l’accelerazione decisiva (17-10), ma nel finale la Spagna tenta l’impresa annullando sei palle match. La rimonta non si compie: Squarcini chiude set (25-22) e partita. L’Italia fa 3-0 e conquista l’accesso alla finale dei Giochi del Mediterraneo.

Sostieni Volleyball.it