QUARTI – MASCHILI
ITALIA-TURCHIA 3-0 (25-15, 25-16, 25-15)
ITALIA: Vitelli 5, Falaschi 6, Recine 13, Di Martino 6, Gironi 13, Magalini 12; Catania (L). Ne: Ferrato, Crosato, Gardini, Schiro. All. Fanizza
TURCHIA: Ulu 6, Eksi, Hacioglu 6, Tosun 3, Toy 6, Gokgoz 2; Bayraktar (L), Dogruluk, Yatgin 1, Enaboifo 3, Unver 3. Ne: Cengiz. All. Ozkan
ARBITRI: Khelfoun (ALG), Jacob (FRA)
DURATA SET: 20’, 23’ 22’
ITALIA: 4 a, 14 bs, 8 mv, 16 et; TURCHIA: 2 a, 10 bs, 5 mv, 20 et

ORANO (Algeria) – Nuovo successo per la Nazionale maschile impegnata ai Giochi del Mediterraneo che conquista così l’accesso alla semifinale. Questa mattina, al Palais Sports Hammou Boutlélis di Orano (Algeria), l’Italia ha battuto 3-0 (25-15, 25-16, 25-15) la Turchia.
Ottima la prestazione di squadra dei ragazzi di Fanizza che, grazie a un buon rendimento in tutti i fondamentali, sono riusciti a dominare la partita sin dalle prime battute. La Turchia non è stata in grado di contrastare la prestazione degli azzurri che conquistano così la terza vittoria consecutiva ai Giochi del Mediterraneo e proseguono spediti il proprio cammino nella competizione.
Tre gli azzurri che hanno chiuso il match in doppia cifra: Recine 13 punti (1 ace, 2 muri, 56% in attacco), Gironi 13 punti (1 muro, 60% in attacco), Magalini 12 punti (1 ace, 61% in attacco).
L’Italia tornerà in campo sabato 2 luglio al Palais Sports Hammou Boutlélis per disputare la semifinale contro la vincente del match tra Croazia e Grecia.

SESTETTI – Per questo quarto di finale il tecnico azzurro Vincenzo Fanizza si affida al rodato sestetto delle gare precedenti e schiera la diagonale Falaschi-Gironi, gli schiacciatori Recine e Magalini, i centrali Vitelli e Di Martino e il libero Catania. Il tecnico della Turchia, Hakan Ozkan, fa scendere in campo lo starting six composto da Ulu, Eksi, Hacioglu, Tosun, Toy, Gokgoz e il libero Bayraktar.

CRONACA – Parte subito col piede giusto l’Italia che si porta sul +4 (5-1). Un time out rimette in corsa la Turchia che accorcia (6-5), ma è decisa la ripartenza degli azzurri che piazzano il break del nuovo +4 (9-5). Falaschi e compagni continuano a macinare buon gioco e punti e il vantaggio italiano aumenta (16-11). Sul 17-13 un efficace turno in battuta di Magalini permette all’Italia di trovare l’accelerazione decisiva (21-13), gli azzurri proseguono nel loro gioco e conquistano il primo set: un attacco di Di Martino vale il 25-15.

Anche l’avvio della seconda frazione si tinge di azzurro: è l’Italia a dettare il ritmo della gara (6-4) e a tenere gli avversari a distanza (12-7). Il time out chiamato dalla panchina della Turchia non sortisce l’effetto sperato e i ragazzi di Fanizza allungano ulteriormente (14-7). L’ottimo gioco espresso dagli azzurri prosegue senza battute d’arresto (16-9), Gironi e Recine a segno e l’Italia si spinge sul +8 (21-13). Anche nel finale tutto facile per gli azzurri che conquistano il secondo set con il punto firmato da Vitelli (25-16).

Nella terza frazione l’inerzia non cambia: al rientra in campo è l’Italia a portarsi subito in vantaggio (6-2). La Turchia trova le giuste contromisure e arriva a -1 (7-6). Due errori avversari rilanciano gli azzurri che allungano con i punti messi a segno da Vitelli in attacco e Falaschi a muro (12-7). La panchina della Turchia decide che è il momento di fermare il gioco. Il time out non cambia l’inerzia del match: un mani out di Recine ferma il punteggio sul 17-10 per l’Italia. Un buon turno in battuta di Gironi permette agli azzurri di continuare a dettare il ritmo del match (22-12). E’ Magalini a chiudere set e partita (25-15). L’Italia accede alle semifinali dei Giochi del Mediterraneo.