Giochi del Mediterraneo: Gli azzurri battono la Macedonia e accedono ai quarti

527

ITALIA-MACEDONIA DEL NORD 3-0 (25-19, 25-16, 25-23)
ITALIA: Vitelli 9, Falaschi 1, Recine 15, Di Martino 3, Gironi 9, Magalini 9; Catania (L), Crosato 1, Pol, Gardini 6, Schiro 2. Ne: Ferrato. All. Fanizza.
MACEDONIA DEL NORD: Milev 9, Madjunkov 4, N. Gjorgiev 13, Kostikj 4, Savovski 6, G. Gjorgiev 3; Richliev (L); Iliev 3. Ne: Aleksov, Boshkov, Despotovski, Stojanov. All. Pavlicevic.
ARBITRI: Popovic (SRB), Jacob (FRA).
DURATA SET: 24’, 23’, 23’
ITALIA: 8 a, 13 bs, 5 mv, 16 et
MACEDONIA DEL NORD: 3 a, 8 bs, 4 mv, 20 et.

ORANO (Algeria) – Seconda vittoria ai Giochi del Mediterraneo per la Nazionale Maschile. Questa mattina, all’Hammou Boutlèlis Sports Palace, gli azzurri hanno battuto 3-0 (25-19, 25-16, 25-23) la Macedonia del Nord. Un successo che vale il primo posto in classifica nel Girone A e la qualificazione ai quarti di finale in programma giovedì 30 giugno.
Miglior realizzatore del match è stato Francesco Recine, unico azzurro in doppia cifra, che ha messo a segno 15 punti (2 ace).
Per gli azzurri una buona prova di squadra. L’Italia ha condotto sempre in vantaggio i primi due set, per poi concedere qualcosa in più agli avversari nella terza frazione. Recuperato lo svantaggio, nel finale i ragazzi di Fanizza sono tornati a imporre il proprio gioco e hanno conquistato set e partita.

SESTETTI – Per questa seconda e ultima partita della fase a gironi il tecnico azzurro Vincenzo Fanizza si affida allo stesso sestetto della gara d’esordio e schiera diagonale Falaschi-Gironi, gli schiacciatori Magalini e Recine, i centrali Vitelli e Di Martino e il libero Catania. Il tecnico della Macedonia del Nord, Ratko Pavlicevic, sceglie la formazione composta da Milev, Madjunkov, N. Gjorgiev, Kostikj, Savovski, G. Gjorgiev e il libero Richliev.

BE’ l’Italia a dettare il ritmo della gara sin dalle prime battute (6-3). La fluidità della manovra azzurra permette ai ragazzi di Fanizza di allungare ulteriormente fino ad arrivare sul +7 (14-7). Le contromisure adottate dalla Macedonia del Nord sono insufficienti per arginare il buon gioco degli azzurri che mantengono il vantaggio (19-16) e conquistano agevolmente il primo set (25-19).
In avvio di seconda frazione è nuovamente l’Italia a imporre il proprio dominio in campo (7-5). Gli avversari provano a contenere (8-7), ma è perentoria la ripartenza della Nazionale tricolore che allunga il passo (16-9), continua a macinare buon gioco e punti (22-14) e si porta sul 2-0 (25-16).
Cambi nel sestetto azzurro in avvio di terzo set. Per questa frazione Fanizza fa scendere in campo la formazione composta Recine, Di Martino, Schiro, Gardini Vitelli, Falaschi e il libero Catania. La Macedonia del Nord prova a sorprendere l’Italia (3-5), ma è pronta la reazione degli azzurri che ritrovano buon ordine e operano il sorpasso (8-7). Rispetto ai set precedenti il match procede in modo più equilibrato (9-9) con i macedoni che provano a mettere in difficoltà gli azzurri (14-16). Nel finale Falaschi e compagni ritrovano buon ordine, accorciano (20-21), piazzano il break del sorpasso (22-21) e chiudono set e partita (25-23).

Sostieni Volleyball.it