Giochi del Mediterraneo: Le azzurre superano la Croazia e sono in semifinale

1252

QUARTI DI FINALE – FEMMINILE
CROAZIA-ITALIA 0-3
(18-25, 16-25, 19-25)
CROAZIA: Milos 5, Samadan 6, Dumancic 3, Grbavica 8, Butigan 10, Deak 2; Stimac (L), Bozicevic, Popic, Markovic 2, Tomic 1. Ne: Peric. All. Akbas
ITALIA: D’Odorico 9, Mazzaro 9, Diop 16, Perinelli 8, Squarcini 12, Bosio 2; Panetoni (L), Cagnin. Ne: Battistoni, Frosini, Nwakalor. All. Pieragnoli.
ARBITRI: Ridene (TUN), Zebar (ALG)
DURATA SET: 28’, 30’, 27’. CROAZIA: 4 a, 6 bs, 9 mv, 19 et.  ITALIA: 13 a, 6 bs, 5 mv, 16 et

ORANO (Algeria) – A poche ore di distanza dagli azzurri anche la Nazionale femminile conquista l’accesso alle semifinali dei Giochi del Mediterraneo, in corso a Orano in Algeria. Oggi pomeriggio, presso la Salle Bir El Djir, le azzurre hanno superato 3-0 (25-18, 25-16, 25-19) la Croazia.
Un’ottima prova per l’Italia che è riuscita a imporre il proprio gioco sin dall’avvio del match e nel corso della partita ha saputo contrastare ogni tentativo di rimonta delle avversarie.
Miglior realizzatrice del match l’opposto Binto Diop autrice di 16 punti (2 ace, 1 muro, 59% in attacco); in doppia cifra anche la centrale Federica Squarcini che ha messo a segno 12 punti (3 ace, 2 muri, 50% in attacco).
La Nazionale femminile tornerà in campo sabato 2 luglio al Palais Sports Hammou Boutlélis per sfidare in semifinale la vincente del match tra Grecia e Spagna.

SESTETTI – Per questo quarto di finale il tecnico azzurro Luca Pieragnoli sceglie di affidarsi al sestetto composto dalla diagonale Bosio-Diop, dalle schiacciatrici D’Odorico e Perinelli, dalle centrali Mazzaro e Squarcini e dal libero Panetoni. Per la Croazia il ct Ferhat Akbas schiera lo starting six composto da Milos, Samadan, Dumancic, Grbavica, Butigan, Deak e il libero Stimac.

CRONACA – Buon approccio alla gara da parte delle azzurre che mettono a segno il break che vale il +5 (1-6). Un time out chiamato dal tecnico Akbas rimette ordine tra le fila delle ragazze della Croazia che accorciano (4-7), ristabiliscono la parità (7-7) e sorpassano (10-7). Lo stop al gioco chiesto da coach Pieragnoli segna la ripartenza delle azzurre che riprendono a macinare buon gioco e punti: un muro di Mazzaro vale la nuova parità (10-10). Sono quindi le azzurre a dettare il ritmo del set (13-17) e a mettere a segno l’allungo decisivo (14-21). Un ace di Bosio chiude il parziale a favore dell’Italia 18-25.

Sono nuovamente le azzurre a dettare il ritmo in avvio di seconda frazione (4-6). L’Italia risponde con prontezza al tentativo di riavvicinamento della Croazia (5-6) con un break che vale il +4 (5-9). Respinto anche il nuovo assalto croato (10-10), un proficuo turno in battuta di D’Odorico (per lei 3 ace nella serie e 5 in totale quelli messi a segno nella partita) permette alle azzurre di arrivare sul +7 (10-17). L’Italia trova una buona continuità di gioco e mantiene il vantaggio (13-20). Nel finale nessuna flessione nel rendimento delle azzurre che conquistano anche la seconda frazione con un attacco firmato da D’Odorico (16-25).

In apertura del terzo set è ancora l’Italia ad approcciare in modo più deciso il campo (4-6) e a dettare il ritmo della partita (6-11). La Croazia non riesce a contrastare con efficacia il gioco delle azzurre che continuano a rimanere in vantaggio (11-16) e a mantenersi sul +5: un attacco di Diop vale il 13-18. Nel finale le croate provano a riaprire il set (18-20), ma non riescono a riagganciare le azzurre che si ricompattano e chiudono set e partita (19-25). L’Italia conquista la semifinale ai Giochi del Mediterraneo.

Sostieni Volleyball.it