Golden European League: Estonia campione. 3-0 alla Rep. Ceca

246
L'Estonia vince per la 2° volta la European League

KARLOVY VARY – Nonostante l’assenza di Taht l’Estonia si aggiudica la Golden European League battendo 3-0 i padroni di casa della Rep. Ceca in finale. Per il team di coach Cretu è un bis del titolo vinto nel 2016. Teppan (57% in att.), Venno (54% in att.) e Tammemaa (12 punti con 5 muri e 2 ace ed un solo errore totale) i migliori.
Nella finalina vittoria al tie-break della Turchia sul Portogallo.

Finale 1°-2° posto
Estonia – Rep. Ceca 3-0 (25-21, 25-22, 25-21)
Estonia: K. Toobal 0, Kollo 7, Tammemaa 12, Teppan 13, Venno 14, Aganits 7, Rikberg (L); S. Maar (L), Tamme 0, Keel 0. Non entrati: Viiber, Allik, Naaber. All: Cretu.
Rep. Ceca: Janouch 1, Michalek 1, Sobotka 2, Finger 18, Dzavoronok 12, Zajicek 10, Monik (L); Hadrava 1, P. Bartos 0, A. Bartos 5, Patocka 1. Non entrati: Beer, Sulista, Pfeffer (L). All: Nekola.

Finale 3°-4° posto
Portogallo – Turchia 2-3 (16-25, 25-21, 14-25, 25-22, 11-15)
Portogallo: Miguel Tavares 5, Alexandre Ferreira 17, Phelipe Martins 3, Marco Evan Ferreira 20, Joao Simoes 5, Filip Cveticanin 4, Joao Fidalgo (L); Januario Alvar (L), Caique Ferreira Da Silva 3, José Belo 5, José Monteiro 0, Lourenco Martins 7, Valdir Sequeira 0. All: Hugo Silva.
Turchia: Yenipazar 4, Gungor 12, Savas 7, Toy 24, Gokgoz 5, Matic 7, Mert (L); Aydin 8, M. Koc 3. Non entrati: Demirciler (L), Capkinoglu, Lagumdzija, Yatgin, Cam. All: Ozbey.

Dream Team
Outside Hitters/Schiacciatori: Oliver VENNO (EST) e Donovan DŽAVORONOK (CZE)
Middle Blockers/Centrali: Vahit Emre SAVAS (TUR) e Andri AGANITS (EST)
Libero: Milan MONÍK (CZE)
Setter/Paleggiatore: Kert TOOBAL (EST)
Opposite Hitter/Opposto: Michal FINGER (CZE)
Most Valuable Player/MVP: Renee TEPPAN (EST) 

Con l’accesso alla finale Estonia e Rep. Ceca si qualificano anche per la Challenger Cup che si disputerà in Portogallo (20-24 giugno) e dove oltre ai padroni di casa ci saranno anche Cile, Kazakhstan e Cuba (che pare aver risolto i problemi di visto che ne avevano messo la partecipazione in dubbio). La vincente della Challenger Cup spareggerà poi con l’ultimo classificato tra i quattro challenger team (Australia, Bulgaria, Canada, Korea) nella fase a round robin della VNL 2018 per l’ultimo posto nella VNL 2019.

Sostieni Volleyball.it