Cina – Russia 0-3 (21-25, 11-25, 23-25)
Cina: Wang Yimei 5, Yang Jie 3, Hui Ruoqi 13, Wei Qiuyue 1, Yang Junjing 11, Ma Yunwen 5, Shan Danna (L); Xu Yunli 6, Fan Linlin 1. Non entrate: Mi Yang, Chen Liyi, Qiu Yanan. All: Yu Juemin.
Russia: Borodakova-Borisenko 2, Makhno 9, N.Goncharova 23, Morozova 4, Gamova 20, Startseva 0, Kuzyakina (L); Fateeva 0, Ulyakina 0. Non entrate: Perepelkina, Bukreeva, Merkulova. All: Kuzyutkin.

di Giacomo Tarsi

MACAO – La Russia domina la sfida conclusiva della Pool A contro la Cina e si assicura il secondo posto del girone. In semifinale affronterà dunque il Brasile, primo nella Pool B.
La mattatrice del match è stata la schiacciatrice della Dinamo Mosca Natalia Goncharova (in attacco nella foto fivb.org), autrice di 23 punti; buono l’apporto di Gamova con 20. Per la Cina è stata invece un’altra prestazione da dimenticare e l’ultima possibilità di parziale riscatto sarà dunque domani nella finale per il 7° posto contro l’Italia.

La cronaca
1° set:
Nessuna novità nei sestetti. Botta (1-4) e risposta (4-4) in avvio poi la Cina concede 3 errori punto consecutivi e la Russia prende il largo: 5-10. Makhno con un ace e Goncharova con un contrattacco portano la Russia al secondo time-out tecnico con il massimo vantaggio: 9-16. Distanza troppo ampia da rimontare per una Cina che va a segno con regolarità solo con le centrali Ma Yunwen e Yang Junjing. Nonostante il miglioramento delle asiatiche la Russia chiude il set sul 21-25 con Goncharova.

2° set: Ancora un 1-4 in avvio grazie ad un contrattacco di Goncharova, già a quota 11 punti, ed ad un fallo di seconda linea. Yu Juemin chiama subito time-out, ma la Russia allunga ancora con Gamova (1-5) e Goncharova (2-7). La schiacciatrice della Dinamo è scatenata: per lei anche il muro a una mano del 4-9 e l’ace del 5-11. E come nel primo set è ancora lei a realizzare il 9-16 della seconda sosta tecnica. La Cina affonda ulteriormente andando in tilt sul servizio di Makhno che lascia la linea di battuta solo quando la neoentrata Fan Linlin realizza il 10-21. Gamova chiude il set sull’umiliante punteggio di 11-25 assicurando alla Russia un punto in classifica e la certezza di affrontare in semifinale il Brasile.

3° set: Nonostante la qualificazione la Russia lascia in campo le titolari. La Cina però ha qualche motivazione in più, se non altro salvare la faccia di fronte al pubblico di casa, e resta attaccata nel punteggio: 7-8 al primo time-out tecnico, 15-16 al secondo. La Cina sorpassa sul 18-17 e trova il break murando Makhno: 19-17. La Russia, però, risponde col muro di Morozova su Hui Ruoqi (al termine dello scambio più spettacolare della partita) e di Goncharova su Wang Yimei: 19-19. Seguono poi gli errori di Yang Junjing e Wang Yimei che ribaltano la situazione: 19-21. Un altro errore di Hui Ruoqi porta al match-point (21-24) ed alla terza occasione chiude la solita Goncharova: 23-25.

Classifica finale Gruppo A: Serbia 8, Russia 6, Thailandia 3, Cina 1