Gruppo 1: Pool B (9 giugno)
Giappone – Serbia 3-0
(31-29, 25-18, 28-26) – il tabellino

RIO DE JANEIRO (g.t.) – Mentre il Brasile cala da subito la probabile formazione tipo olimpica (salvo Thaisa in panchina ed un eventuale rientro di Jaqueline comunque reduce da una superliga disastrosa) anche Giappone e Serbia (come l’Italia) danno ampio spazio alle seconde linee: Manabe lascia fuori dalle 14 Kimura, Sakoda e Shimamura ed in panchina Miyashita, Nagaoka, Sato, Araki ed Ishii; Terzic resta a Belgrado con Ognjenovic, Boskovic, Mihajlovic, Nikolic, Rasic e Veljkovic ed il suo vice Vladislavljev lascia in panchina anche Malesevic.
Ne nasce una partita combattuta nel primo e terzo set, ma alla fine vinta col massimo scarto dal Giappone in cui spiccano i 20 punti di una ritrovata Koga (dopo il flop al torneo giapponese) ed il 71% in att. di Otake. Per la Serbia 18 punti di Brakocevic alla prima da titolare dopo la maternità: percentuali alla fine basse, ma rientro comunque apprezzabile.