Grecia: Clamoroso! Il Foinikas rimonta da 1-2 e 20-23 e batte l’Olympiacos ai vantaggi del tie-break

Semifinale: Gara 1 (30 giugno)
1° vs. 4°: Olympiacos – Foinikas Syros 2-3 (22-25, 25-23, 25-20, 25-27, 16-18)
Olympiacos: Tervaportti 2 (2 muri), Koumentakis 13 (9/28 att., 3 ace, 1 muro, 52% ric. pos. – 34% ric. prf.), Voulkidis 21 (13/18 att., 1 ace, 7 muri), Finger 16 (13/42 att., 1 ace, 2 muri), Husaj 13 (11/29 att., 2 muri, 55% ric. pos. – 40% ric. prf.), Petreas 13 (9/11 att., 4 muri), Kokkinakis (L, 63% ric. pos. – 50% ric. prf.); Papalexiou, Stivachtis, Rizopoulos (67% ric. pos. – 33% ric. prf.). Non entrati: Andreadis, Aspiotis, Tziavras (L), Gergye. All: Fernando Munoz Benitez.
Foinikas Syros: Buculjevic 6 (1/3 att., 2 ace, 3 muri), Z. Stern 19 (16/40 att., 1 ace, 2 muri, 36% ric. prf. – 14% ric. pos.), Linardos 1 (1 ace), Μilis 16 (12/42 att., 1 ace, 3 muri), Kostopoulos 16 (15/33 att., 1 muro, 45% ric. pos. – 28% ric. prf.), Kanellos 12 (9/18 att., 3 muri), Karassavidis (L ric, 47% ric. pos. – 42% ric. prf.), Veloudis (L dif.); Christofas 5 (100% in att., 2 ace), Adam. Non entrato: Kavouras. All: Ioannis Orfanos.

ATENE – Si apre con una sorpresa clamorosa la fase finale del campionato greco maschile, unico in Europa a ripartire dopo lo stop per il coronavirus. Il favoritissimo Olympiacos ha giocato una pessima partita ed è stato incredibilmente sconfitto dal Foinikas (oltretutto privo di José Luis Gonzalez e Stoilovic) dopo aver sprecato un vantaggio di 23-20 nel 4° set ed un match point sul 14-13 del tie-break.

PIU’ E MENO – La bella prova dei centrali Voulkidis (72% in att., 7 muri e 1 ace) e Petreas (82% in att. e 4 muri) non basta all’Olympiacos per compensare la prova deficitaria di Finger (31% di vinc. e 2% di eff. in att.), Koumentakis (32% di vinc. e 11% di eff. in att.) ed Husaj (38% di vinc. e 10% di eff. in att.) che fanno partita alla pari, se non peggio, contro i decisamente meno quotati Milis (29% di vinc. e 4% di eff. in att.), Ziga Stern (40% di vinc. e 10% di eff. in att.) e Kostopoulos (45% di vinc. e 30% di eff. in att.).

LA CRONACA
1° set: Parte male l’Olympiacos che incassa l’ace di Linardos (0-2) e il contrattacco di Milis (4-7). La ricezione vacilla ancora ed il palleggio fuori misura del libero Kokkinakis costa il 5-9. Una pipe di Koumentakis (7-9) prova ad accendere il team di Munoz che torna sotto col muro di Voulkidis su Kanellos (11-12). Lo stesso Voulkidis svirgola però out il primo tempo dell’11-14. Sbaglia anche Tervaportti in palleggio ed è 11-15. La battuta di Voulkidis regala uno slash a Finger (14-16). Una dubbia invasione a muro scovata dal videocheck tiene in corsa l’Olympiakos (15-17) che si porta a -1 con l’ace di Finger: 16-17. Il pareggio lo firma Husaj dopo scambio prolungato (17-17), ma l’albanese regala poi il 17-19 con un lungolinea out. L’Olympiacos ha la palla del pari, ma è Milis a chiudere lo scambio migliore del set (18-20) ed anche lo scambio successivo: 18-21. L’Olympiacos continua a pasticciare e Kostopoulos affonda il 18-22. Voulkidis attacca di prima una copertura lunga e l’Olympiacos prova a rientrare: 20-22. E’ l’ultimo break point del set ed il servizio in rete di Koumentakis fissa il punteggio finale sul 22-25.

2° set: Kostopoulos piazza subito un contrattacco (0-1), ma poi sbaglia (4-3). Koumentakis trova un ace (6-4), ma Milis e Stern confezionano pareggio (7-7) e sorpasso (7-8) sfruttando il servizio di Buculjevic. Gli errori in attacco di Kostopoulos (10-9) e Stern (11-9) spingono vanti l’Olympiacos, ma Milis pareggia con un ace: 12-12. Voulkidis mura Stern per il nuovo +2: 15-13. Dopo il timeout lo sloveno sparacchia out il 16-13 e Koumentakis piazza altri due ace (18-13) nonostante un altro time out nel mezzo. Si inceppa anche Milis che incappa in 2 murate: 20-13. Gli isolani non si arrendono: Stern accorcia le distanze in contrattacco (21-16), Buculjevic fa saltare la ricezione di Husaj (21-17) e Finger attacca sull’asta e poi out: 21-19. Sbaglia anche Husaj ed il set è riaperto: 22-21. Petreas (23-21) e Koumentakis (24-22) riescono comunque a difendere l’ultimo break di vantaggio e l’errore in battuta di Milis (25-23) chiude il set.

3° set: Milis regala il 2-1, ma il Fonikas torna avanti 5-6 su un cartellino rosso per proteste. Finger vince uno scambio prolungato (7-6), Husaj trova lo slash (8-6) e Tervaportti mura Stern: 9-6. Cresce Finger che piazza 2 contrattacchi: 12-8 e 14-9. Voulkidis a muro firma il nuovo massimo vantaggio (15-9) e poi rispedisce al mittente il contrattacco di Stern: 16-10. Finger torna a sbagliare (17-13), ma Petreas mura Stern: 19-13. Lo sloveno si rifà in parte con un ace (19-15), imitato poi da Christofas (20-17) che nella prima parte del set aveva sostituito Linardos. Milis prende in pieno l’asta (23-18) e Voukidis chiude sul 25-20.

4° set: Petreas mura subito Milis (2-0) e poi anche il contrattacco di Stern: 3-1. Anche il Foinikas va a segno a muro: Stern su Finger (7-7). Milis in contrattacco firma il sorpasso: 8-9. Dopo una serie di “cambipalla” l’Olympiacos torna avanti col muro di Tervaportti su Stern: 14-13. Buculjevic riporta avanti i suoi murando Husaj: 14-15. Finger spedisce out dopo ricezione negativa e palleggio impreciso dei compagni: 14-16. L’Olympiacos impatta col muro di Voulkidis su Stern (17-17), poi il centrle va a segno anche in contrattacco su free ball: 18-17. Milis non trova la deviazione del muro dopo la ricezione negativa di Stern: 19-17. Il turno di battuta di Petreas frutta anche il contrattacco di Finger che però si fa murare da Kanellos: 19-18. L’Olympiacos tiene comunque il break di vantaggio e sale a +3 con l’ace di Voulkidis: 23-20. L’attacco in rete di Husaj riapre il set (23-22), quello out di Finger getta alle ortiche il secondo match point: 24-24. Christofas sorprende Koumentakis in ricezione e c’è l’inatteso sorpasso: 24-25. Koumentakis sbaglia anche in attacco e manda il match al tie-break: 25-27.

5° set: L’Olympiacos sbaglia subito in ricezione e Stern punisce: 0-1. Buculjevic mura Husaj (0-2), Stern mura Finger (1-4), Buculjevic trova un ace con la battuta float tra Koumentakis ed Husaj: 1-5. Petreas a muro accorcia le distanze: 4-6. Cade sulla riga di fondo la palla appoggiata da Kostopoulos dopo scambio prolungato pasticciato: 4-7. Il muro di Finger su Stern vale comunque il -1 (8-9), quello di Husaj su Milis il pareggio: 9-9. Il Foinikas torna a +2 col muro di Kanellos su Husaj dopo scambio prolungato: 10-12. Lo stesso Husaj è bravo a rifarsi col contrattacco del pari (12-12) e col muro a uno su Milis che vale il nuovo sorpasso: 13-12. Stern trova il mani e out (13-13), ma poi contrattacca in rete da posto 6: 14-13. Kanellos non sbaglia il primo tempo: 14-14. Finger è murato da Christofas dopo le difese su Koumentakis e Milis: 14-15. Il 7 spreca servendo in rete: 15-15. Koumentakis si fa murare da Milis la palla del sorpasso: 15-16. Husaj salva: 16-16. Kostopoulos va a segno: 16-17. Stern in pallonetto chiude i giochi: 16-18.

Il programma delle semifinali (orari italiani, diretta tv su ERT Sports)
Gara 1

1 luglio (ore 16.00): 2° vs. 3°: PAOK – Panathinaikos

Gara 2
2 luglio (ore 18.00): 1° vs. 4°: Olympiacos – Foinikas Syros
3 luglio (ore 18.00): 2° vs. 3°: PAOK – Panathinaikos

Eventuale gara 3
4 luglio (ore 16.15): 1° vs. 4°: Olympiacos – Foinikas Syros
5 luglio (ore 18.00): 2° vs. 3°: PAOK – Panathinaikos

Sostieni Volleyball.it