Grecia: Riscatto dell’Olympiacos in gara 2. Sabato la decisiva gara 3

250
Giorgios Petreas

Semifinale: Gara 2 (2 luglio)
4° vs. 1°: Foinikas Syros – Olympiacos 0-3 (22-25, 20-25, 19-25) Serie: 1-1
Foinikas Syros: Buculjevic 2 (1/1 att., 2 muri), Z. Stern 11 (9/22 att., 1 ace, 1 muro, 53% ric. pos. – 32% ric. prf.), Christofas 1 (0/3 att., 1 muro), Μilis 8 (7/23 att., 1 ace), Kostopoulos 10 (9/17 att., 1 ace, 25% ric. pos. – 17% ric. prf.), Kanellos 5 (4/5 att., 1 muri), Karassavidis (L ric, 57% ric. pos. – 36% ric. prf.), Veloudis (L dif.); Linardos 2 (1/2 in att., 1 muro). Non entrati: Adam, Kavouras. All: Ioannis Orfanos.
Olympiacos: Tervaportti 3 (1/3 att., 2 muri), Koumentakis 14 (12/23 att., 1 ace, 1 muro, 47% ric. pos. – 41% ric. prf.), Voulkidis 4 (2/4 att., 2 muri), Finger 13 (13/25 att.), Husaj 8 (7/13 att., 1 ace, 35% ric. pos. – 22% ric. prf.), Petreas 6 (4/6 att., 1 muro, 1 ace), Kokkinakis (L, 80% ric. pos. – 60% ric. prf.); Stivachtis, Andreadis, Aspiotis, Rizopoulos, Gergye. Non entrati: Papalexiou, Tziavras (L). All: Fernando Munoz Benitez.

ATENE – L’Olympiacos riporta in parità la prima serie di semifinale scudetto vincendo nettamente una gara 2 in cui ha sofferto solo sino al 18-16 del primo set.

PIU’ E MENO – Salgono le percentuali di palla alta dei biancorossi (54% Husaj; 52% Finger e Koumentakis) mentre il Foinikas concede troppi errori punto (27 contro 22).

LA CRONACA
1° set: Il primo break point è del Foinikas con un muro su Koumentakis: 4-3. L’invasione sotto rete di Karassavidis riporta avanti l’Olympiacos: 4-5. Koumentakis piazza l’ace del +2: 6-8. L’invasione sul contrattacco di Stern riporta il set in parità: 8-8. Per un nuovo break point bisogna attendere l’ace aiutato dal nastro di Stern: 15-14. Gli isolani ne piazzano subito un altro col contrattacco di Kostopoulos: 16-14. L’ingresso in battuta di Rizopoulos frutta un errore in ricezione ed il conseguente contrattacco di Koumentakis: 18-18. Milis attacca out (18-19) poi il Foinikas non controlla un pallonetto di Voulkidis ed è 19-21. Voulkidis è protagonista di un altro punto rocambolesco: difesa di pancia su primo tocco e attacco smorzato dal nastro sul terzo: 21-24. Ancora Voulkidis in primo tempo chiude al terzo set point: 22-25.

2° set: Husaj firma l’ace dell’1-2, Petreas il contrattacco dell’1-3. Kostopoulos incassa la murata dell’1-4. Sale di tono l’Olympiacos, ancora a segno con Husaj in pipe: 2-6. Kostopoulos riavvicina i suoi con un ace: 4-6. Due muri di Voulkidis fanno però scappare l’Olympiacos (4-9) che allunga ancora con l’errore di Stern: 5-11. Set a senso unico e nuovo massimo vantaggio con un muro su Milis (8-15) a cui segue il contrattacco di Koumentakis (8-16). L’ace di Milis (10-16) serve a poco anche perché subito dopo Finger riporta i suoi a +8: 10-18. Il Foinikas comunque non molla e rosicchia 3 break point (15-19). Non basta però per riaprire il set: l’Olympiacos torna a +6 (16-22) e chiude al terzo tentativo con Koumentakis (20-25).

3° set: L’Olympiacos regala subito un break con un attacco out (1-0), il servizio di Stern propizia il contrattacco di Kostopoulos: 5-3. Koumentakis risolve 2 situazioni difficili e pareggia: 5-5. Milis riporta i suoi a +2: 8-6. Petreas risponde con primo tempo (8-8) e ace (10-11). Stern in contrattacco riporta avanti i suoi: 12-11. Milis però sbaglia ancora (12-13) e nemmeno Kostopoulos trova il campo in pallonetto: 13-15. Non passa nemmeno Stern (14-17) ed il match sembra agli sgoccioli anche se Finger manca una comoda occasione per il colpo di grazia: 15-17. A mettere al sicuro il risultato sono il muro di Petreas su Kostopoulos (15-19) ed il successivo attacco out dello stesso Kostopoulos: 15-20. Stern manda ancora in rete (16-22). Chiude Koumentakis in pallonetto: 19-25.

Il programma delle semifinali (orari italiani, diretta tv su ERT Sports)
Gara 2
3 luglio (ore 18.00): 3° vs. 2°: Panathinaikos – PAOK (serie: 0-1)

Gara 3
4 luglio (ore 16.15): 1° vs. 4°: Olympiacos – Foinikas Syros
(eventuale) 5 luglio (ore 18.00): 2° vs. 3°: PAOK – Panathinaikos

Sostieni Volleyball.it