Paola Egonu

MODENA – Egonu riparla del Mondiale facendo contemporaneamente – con molta naturalezza e disinvoltura – anche coming out – per chi non lo sapeva- sul suo indirizzo sessuale.

Sul Corsera, in una intervista rilasciata a Candida Morvillo, l’opposta azzurra e di Novara Paola Egonu si confessa. Il titolo dell’articolo: “Le mie lacrime in Giappone e la lezione della mia fidanzata”. “È stata lei a farmi capire che dalle sconfitte dolorose si può imparare qualcosa”.

Il testo dell’intervista

Paola Egonu, che cosa ha fatto subito dopo l’argento in Giappone?
“Sono tornata in albergo e ho chiamato la mia compagna. Piangevo e lei mi ha consolata, mi ha detto che le sconfitte fanno male, ma sono lezioni che vanno imparate. E che ci avrei sofferto, però, poi, sarei stata meglio”.

Lei ha una fidanzata?
“Sì”.

Lo dice con grande semplicità.
“Infatti. Lo trovo normale”.

E quindi, ha chiamato la sua fidanzata e, mentre l’Italia impazziva per lei e le altre Azzurre del volley, per un podio mai più raggiunto dopo il 2002, e per le pallavoliste multietniche, lei non era contenta neanche un po’?
“No. Stavo male. Potevamo fare meglio”.

Tutta l’intervista testuale