Iran: Campionato in affanno… Travica torna sul mercato

Rientrati in Italia anche il padre Ljubo ed il preparatore atletico Andrea Pozzi

2182
Dragan Travica con la maglia dell'Urmia

MODENA – E’ finito il campionato iraniano per Ljubo e Dragan Travica.

Allenatore e palleggiatore, padre e figlio, sono tornati in Italia a fronte del mancato rispetto degli accordi contrattuali del club Urmia sin dal primo giorno.  I due lasciano il campionato dopo aver dato tempo al club per 5 mesi senza che però la situazione si risolvesse positivamente.

La cosa che più ci ha indignato è stato il rispetto umano. Insomma può capitare di essere in ritardo con i pagamenti, lo potevamo tranquillamente accettare, ma dal primo giorno sia il presidente del club (Yousefi) che il sindaco della città (Hazratpour) ci promettevano quotidianamente che “settimana prossima” o “domani” ci avrebbero pagato. Sono state le continue bugie a farci prendere questa decisione. Abbiamo mandato nell’arco di 5 mesi 3 lettere alla Federazione Iraniana e alla Fivb per informarli della situazione. Speriamo vengano presi provvedimenti perché situazioni così non devono davvero esistere, nella vita come nello sport” le parole rilasciateci dall’ex-palleggiatore azzurro che ora è libero di valutare eventuali offerte di mercato.

Sostieni Volleyball.it