Zaytsev, non riceverà per tutta la prossima stagione – foto © Tarantini
MODENA – E’ l’anno della maturità per il nostro movimento… Esigenze di club e nazionale potranno coesistere? Club e Italia sapranno trovare un equilibrio?

Le mille difficoltà dell’Europeo hanno portato Mauro Berruto a “scoprire” letteralmente un Luca Vettori già assoluto protagonista.

Con un Vettori di questo livello nel ruolo di opposto va da sè che Ivan Zaystev – non potendo con al sua potenzialità restare in panchina nel ruolo di riserva – dovrà trasformarsi in martello ricevitore, come richiestogli nelle ultime quattro gare dell’Europeo, quelle ad eliminazione diretta. 

La preoccupazione maggiore, il tema del prossimo campionato, è il suo utilizzo da parte della Cucine Lube Banca Marche Macerata, per il secondo anno consecutivo, nel ruolo di opposto, un impiego che lo vedrà escluso dalla ricezione per tutta a stagione fino alla prossima primavera quando riaprirà la stagione azzurra, escludendo una ipotesi di wild card per l’Italia per la Grand Champions Cup di Novembre.

Una lunga pausa che potrebbe veder sorgere dei problemi all’equilibrio di questa squadra.

Lo “Zar” non riceverà alla corte di Giuliani, affiancato da Kurek e Parodi nel ruolo di schiacciatori ricevitori. Credere che Macerata possa mutare il proprio assetto tattico, già disegnato in campagna acquisti è alquanto improbabile.

Vettori e Zaytsev, insieme nel sestetto? – foto © Tarantini
A maggior ragione dopo le tensioni manifestatesi in estate tra il club biancorosso e Berruto (per i casi Baranowicz e Kovar esclusi dalla final six di World League) viene complicato pensare possa esserci un dialogo. 

Forse è anche per questo che nella serata della vittoria dell’argento c’era qualche muso lungo di troppo…