Italvolley: Blengini sfoglia la margherita. 2+2 anni azzurri o 3 biancorossi?

Il tecnico azzurro e della Lube conteso da Fipav e club biancorosso. La Federvolley offre un 2+2 e il ruolo di direttore tecnico delle nazionali maschili, il club biancorosso un triennale "pesante"

Le emozioni di Blengini... biancorosso Lube o azzurro Italia?

BOLOGNA – L’incontro di ieri a Bologna tra il presidente Federale Bruno Cattaneo e il tecnico azzurro Gianlorenzo Blengini ha schiarito la situazione in campo sul rinnovo o meno del tecnico d’argento a Rio2016.

La Federazione ha offerto all’allenatore anche fresco vincitore della Del Monte Coppa Italia con la Lube Civitanova un contratto per i prossimi 2 anni (quindi fino al Mondiale 2018 in casa) con un “+2” per arrivare alle Olimpiadi di Tokyo e il ruolo di Direttore Tecnico del settore maschile.

Un equo contratto (il 2+2) che manifesta la volontà del nuovo Consiglio Federale di proseguire il cammino intrapreso con il tecnico torinese, senza però l’eventualità di “subire” un accordo quadriennale in caso di rovesci o cambi di programmazione, come invece accaduto recentemente dopo la divisione delle strade tra il CT Berruto e la precedente gestione della Federvolley.

Dall’altra parte della rete di Blengini c’è la Lube, con cui il tecnico era in procinto di affrontare la questione contrattuale entro la metà di marzo. La società di patron Giulianelli ha offerto al suo tecnico – si dice – un “corposo” triennale.

Domani l’incontro nelle Marche, anche se l’impressione è quella di un Blengini volto all'”azzurro“.

Sostieni Volleyball.it