Kinderiadi, seconda giornata in archivio
ABANO TERME (PD) – Con la seconda giornata di gare si è entrati nella seconda fase del Trofeo delle Regioni di Abano e Montegrotto Terme. In base alla classifica avulsa stilata nella serata di ieri sono stati composti cinque gironi al maschile e cinque al femminile, otto dei quali con selezioni in corsa per un posto fra il 1° ed il 16°. Le teste di serie, ovvero le prime otto formazioni della classifica avulsa, oggi hanno giocato un solo incontro mentre tutte le altre squadre sono scese in campo due volte.

Domani succederà il contrario ed in serata avremo gli accoppiamenti di tutte le semifinali. 

La mattina della seconda giornata delle Kinderiadi, completamente dedicata alle sfide femminili, ha visto ancora una volta primeggiare il Veneto. La squadra di Michele Minotto ha vinto 3-0 sull’Alto Adige subendo 33 punti; a ruota la Lombardia di Pedullà, favorita da pronostico, che ha avuto la meglio sulla Sicilia vincendo 3-0 e subendo 36 punti.

A Veneto e Lombardia tengono il passo soltanto Toscana e Lazio, anch’esse con nessun set al passivo. Se è fondamentale continuare a vincere 3-0 per garantirsi un posto nelle finali dal 1° al 4° posto, è meno indicativo, per il momento, il quoziente punti essendoci ancora due gare da disputare. 

Anche nel pomeriggio della seconda giornata, quoziente punti alla mano, è il Veneto a comportarsi meglio di tutte mettendo in bella mostra anche la formazione maschile, top di giornata. Fra le teste di serie dei quattro gironi in corsa per la finale, il Veneto di Luca Bergo subisce soltanto 32 punti.

Subito dietro, ancora a punteggio pieno, Trentino, Piemonte e Lombardia. Fra le altre spunta a sorpresa il Friuli Venezia Giulia, nono nella classifica della prima giornata,  che nei due incontri disputati vince 3-0 con la Calabria e 2-1 con il Lazio. Domani, alle 15 a Montegrotto Terme, sfida verità per i ragazzi friulani allenati dal veneto Antonio Casarin che se la vedranno proprio con i padroni di casa.

Si chiude dunque una giornata interlocutoria con i giochi ancora completamente aperti per molte formazioni. Saranno le sfide di domani a designare la griglia delle semifinali ed in generale gli ultimi match di giornata proporranno le sfide più combattute ed interessanti.

Per l’under 16 femminile si tratta delle sfide delle 11, per l’under 15 maschile di quelle delle 18.  

La macchina organizzativa prosegue nel frattempo a pieno regime: «Riceviamo in continuazione apprezzamenti dai selezionatori che scaricano in tempo reale tutti gli incontri grazie al lavoro messo in piedi da Tie Break – le parole del presidente del Comitato Regionale Veneto Adriano Bilato -. Le partite sono in orario, gli scout sono on-line, tutto procede secondo la tabella di marcia. Siamo molto soddisfatti ma non abbassiamo la guardia: vogliamo che questo sia ricordato come uno dei migliori Trofei delle Regioni.»