LIGNANO SABBIADORO – Lombardia ancora saldamente in testa insieme all’Emilia Romagna, regione quest’ultima che scala due posizioni rispetto a ieri portandosi al secondo posto seppur a pari punti con i meneghini. Nelle “top four” ci sono anche Lazio e Veneto, che assieme alle prime squadre in testa alla graduatoria, giocheranno domani le sfide incrociate in base alle quali si definiranno le due selezioni che si contenderanno la 36. Edizione del Trofeo delle Regioni.

RISULTATI E CLASSIFICHE DI OGGI

Sono a disposizione, sul sito internet www.kinderiadivolley.it, nella sezione “Torneo” e poi “Gare” tutti i risultati completi delle gare odierne

LA CRONACA DELLA POOL A – La terza giornata delle Kinderiadi, in corso di svolgimento a Lignano, Latisana e Rivignano, è servita a definire quella che sarà la classifica finale sia della pool A che di quella B del torneo femminile.

Nel girone A2, che vedeva di fronte Toscana, Marche e Lombardia, quest’ultima formazione ha regolato senza grosse difficoltà le due avversarie. Anche l’Emilia Romagna, impegnata nel girone D2, ha battuto con un doppio 2-0, Umbria e Abruzzo, conquistando i sei punti che ora la posizionano al secondo posto dietro alla Lombardia, quest’ultima sempre a quota 12 ma con un migliore quoziente set.

Delle prime quattro squadre della graduatoria generale, quelle che hanno sofferto di più son state il Lazio e il Veneto. Quest’ultima selezione ha dovuto faticare – e non poco – contro il Friuli Venezia Giulia per aggiudicarsi la partita al termine del terzo set, dopo aver perso la prima frazione. Stessa sorte anche per il Lazio: sotto di un set contro il Piemonte, ha recuperato vincendo agevolmente il secondo portando a casa il tie-break ma ai vantaggi (16-14).

LA CRONACA DELLA POOL B – Nella seconda fascia invece, c’è stato un capovolgimento di fronte rispetto a ieri. La Puglia, che ieri aveva chiuso la giornata al secondo posto, con i punti conquistati oggi raggiunge la vetta della classifica della Pool B (12 punti), grazie alle vittorie su Basilicata e Valle d’Aosta con un duplice 2-0. Anche la Calabria sale di un posto, passando dalla terza alla seconda posizione (10 punti), con i successi su Molise (2-0) e Campania (2-1). Scivola dalla prima alla terza posizione invece la Liguria che, dopo aver vinto il primo incontro con la Sardegna, racimola solo un punto nel secondo match, perso per 2-1 con l’alto Adige.

GLI ACCOMPPIAMENTI DELLA POOL A – In base alla classifica avulsa di oggi, questi gli accoppiamenti per la definizione delle semifinali e finali.

1-4 posto.
Ore 9 Palazzetto dello Sport Lignano Campo A
Lombardia-Veneto.
Ore 9 Palazzetto dello Sport Lignano Campo B
Emilia Romagna-Lazio.

Le due vincenti giocheranno la finale per il primo e secondo posto nella giornata di venerdì 28 giugno con inizio alle 9 nel campo centrale presente al Bell’Italia Village. Le due perdenti, invece, disputeranno la “finalina” alle 10.30 al campo A del Palazzetto dello Sport Lignano.

5-8 posto.
Ore 9, Palestra Comunale Rivignano
Piemonte Toscana.

Ore 9 Palazzetto dello Sport di Latisana
Abruzzo-Friuli Venezia Giulia.

Le vincenti delle due partite precedenti si sfideranno alle 10.30 per il 5. e 6. posto al palazzetto dello sport di Latisana. Le due squadre perdenti degli incontri precedenti giocheranno la finale per il 7. e 8. posto alle 10.30 nella palestra comunale di Rivignano. 9-12 posto.

Ore 9 Palazzetto dello sport Bell’Italia campo A: Sicilia-Umbria. Ore 9 Palazzetto Bell’Italia campo B: Marche-Trentino. Le due squadre vincenti dell’incontro precedente giocheranno la finale per il 9. e 10. posto alle 10.30 nel campo A del palasport Bell’Italia di Lignano Sabbiadoro. Le due squadre perdenti si confronteranno per l’11. e 12. posto nel campo B del palazzetto dello sport Bell’Italia di Lignano con inizio alle 10.30. Inoltre queste due squadre retrocederanno nella pool B nella prossima edizione del Trofeo delle Regioni.

GLI ACCOPPIAMENTI DELLA POOL B – Diverso il sistema per l’assegnazione dei posti nella graduatoria finale della pool B. In questo caso verranno formati tre gironi da tre squadre che si incontreranno all’italiana. In base alla graduatoria finale, la vincente si piazzerà al 13. posto, mentre la seconda e la terza del raggruppamento otterranno la 14. e 15. posizione della graduatoria finale. Le regioni che si piazzeranno al 12. e 13. posto verranno promosse nella pool A nella prossima edizione del trofeo delle Regioni. Il girone sarà composto da Calabria, Liguria e Puglia. Per l’assegnazione dei posti dal 16. al 18. si sfideranno Campania, Valle d’Aosta e Alto Adige. Infine dal 19. al 21. posto si confronteranno Basilicata, Molise e Sardegna.