Kinderiadi Trofeo delle Regioni: Puglia e Veneto in finale per l’oro maschile

LIGNANO SABBIADORO – Saranno Puglia e Veneto a contendersi il titolo maschile di campione della 36. edizione delle Kinderiadi, il Trofeo delle Regioni in corso di svolgimento a Lignano Sabbiadoro. Nel primo pomeriggio si sono disputati gli scontri incrociati tra le prime quattro formazioni della classifica avulsa, che si sono fronteggiate al palazzetto dello sport della città balneare friulana. I veneti sono stati una delle sorprese del torneo; partiti dalla pool B, sono poi passati nella A al termine della prima giornata, per poi vincere la semifinale e accedere al match che assegnerà il titolo.

Nel campo A si sono trovate di fronte la Puglia (prima al termine delle tre giornate di gioco) e il Trentino (quarta). Il match è stato molto combattuto con vittoria finale dei salentini che hanno sconfitto gli avversari con il punteggio di 2-1 al termine di un match molto combattuto. Nella prima frazione la partita è stata molto equilibrata fino al 9-6 poi la Puglia ha preso il largo arrivando fino al 16-8. Quindi il Trentino si è fatto di nuovo sotto grazie anche a quattro muri punto e due attacchi errati degli avversari. Sul 17-16 per la Puglia, quest’ultima formazione ha di nuovo spinto sull’acceleratore tenendo sempre due punti di stanza. Alla fine con un attacco in primo tempo dal centro, la Puglia ha portato a casa la prima frazione. 

Secondo set in continua parità fino al 14-14 quando la Puglia ha messo una palla a terra in attacco e per una protesta il Trentino ha preso un cartellino rosso perdendo anche un punto. Sotto così di due punti, la formazione del nord non si è fatta prendere dallo sconforto e ha recuperato fino al 20 pari. Di nuovo punto a punto fino al 23-23 cui ha fatto seguito un attacco vincente è un ace del Trentino che ristabilisce così la parità. Al tie break, la Puglia è sempre stata in vantaggio fino al 6-2. Poi però gli avversari hanno accorciato fino al 7-6 grazie ad una doppietta al servizio e due errori in attacco della Puglia. Al cambio campo, salentini sempre in vantaggio fino a fine set, chiuso con un ace (15-9).

Nell’altra semifinale, il veneto ed Emilia hanno lottato alla pari per buona parte del primo set. Poi sono saliti in cattedra i giallorossi veneti, sfoderando principalmente un attacco molto efficace che la difesa avversaria non è riuscita a contrastare. Si è chiuso così il primo parziale a favore dei “serenissimi” con il punteggio di 25/19. Di tutt’altro tenore il secondo e decisivo set, che i veneti hanno preso subito in mano creando il vuoto dietro a se. Crollata anche la ricezione emiliana, che non ha consentito al proprio palleggiatore di costruire grande gioco in attacco. A ciò si è aggiunta una buona correlazione muro difesa del Veneto nonché, nella parte finale della frazione, anche una importante efficacia al servizio. Elementi che, insieme, hanno portato i giallorossi ad aggiudicarsi la frazione per 25-15 staccando così il pass per giocare la finale per il primo e secondo posto in programma domani mattina al palasport all’interno di Bell’Italia.

Sostieni Volleyball.it