Korea: Terzo scudetto per i Korean Air Jumbos. Ai KB non bastano i 57 punti del fenomeno Keita

382

Finale: Gara 3 (9 aprile)
Korean Air Jumbos Incheon – KB Insurance Stars Uijeongbu 3-2 (25-22, 22-25, 24-26, 25-19, 23-21) Serie: 2-1
KOREAN AIR: Williams 34, Jung Ji-Seok 31, Kwak Seung-Suk 10, Kim Kyu-Min 5, Jo Jae-Young 4, Han Sun-Soo 0, Oh Eun-Ryeol (L); Im Dong-Hyuk 4, Yoo Kwang-Woo 0, Kim Jae-Young 0, Joung Han-Yong 0, Jung Sung-Min (L).
KB INSURANCE: Keita 57, Kim Jeong-Ho 8, Park Jin-Woo 5, Hwang Taek-Eui 5, Han Seong-Jeong 4, Kim Hong-Jeong 2, Jeong Min-Su (L); Son Jun-Young 0, Yeo Min-Su 0, Jeong Dong-Geun 0, Han Kuk-Min 0.

INCHEON – Rispettando i favori del pronostico i Korean Air Jumbos di Incheon (vincitori della regular season e campioni in carica) si sono aggiudicati la decisiva Gara 3 di finale scudetto spuntandola ai vantaggi di un interminabile tie-break (terminato 23-21) sui KB Insurance Stars di Uijeongbu a cui resta il rimpianto di 4 match point mancati (13-14, 17-18, 18-19, 19-20). Tra le fila dei padroni di casa i migliori sono stati l’opposto australiano Lincoln Williams (autore di 34 punti col 48% in att., 1 ace e 3 muri e votato MVP) e lo schiacciatore della nazionale Jung Ji-Seok (autore di 31 punti con un ottimo 62% in att., 4 ace e 4 muri), mentre ai KB non è bastata l’ennesima immensa prova del giovane fenomeno Noumory Keita: l’opposto maliano classe 2001 (che nella prossima stagione verrà a giocare in Italia tra le fila della Verona Volley) ha infatti messo a segno la bellezza di 57 punti (col 54% in att. e 3 muri), andando così a migliorare il proprio record personale di 56 punti siglato il 18 marzo. Per la squadra di Incheon si tratta del terzo scudetto della propria storia, il secondo consecutivo dopo quello vinto nel 2018.

Formula Finale
Si è giocato al meglio delle due vittorie su 3 gare.

Sostieni Volleyball.it