Kurowashiki Cup: Triplete per i Panasonic Panthers di Kubiak

199
I Panasonic Panthers si aggiudicano la Kurowashiki Cup

OSAKA – Si è conclusa oggi la 67° edizione della Kurowashiki Cup, terza ed ultima competizione stagionale per club in cui le migliori 16 squadre del Giappone (le 8 della V.Premier League, le migliori 4 della V.Challenge League, le migliori 3 del campionato nazionale universitario e la vincitrice del campionato nazionale interliceale) si sono sfidate nell’immenso Municipal Central Gymnasium di Osaka.

Ad aggiudicarsi il trofeo sono stati i Panasonic Panthers di Michal Kubiak (rientrato in Giappone dopo la parentesi nella serie di finale scudetto del campionato cinese) che così dopo Coppa dell’imperatore e scudetto completano il triplete stagionale. Per i Panasonic, che in finale hanno superato in 4 set i Jtekt Stings di Matey Kaziyski, si tratta della 13° Kurowashiki Cup della propria storia (l’ultima vinta nel 2014).

Si sono piazzati al terzo posto i FC Tokyo di Pepic (nello staff – formalmente come assistente, ma di fatto come allenatore secondo la prassi giapponese – anche l’italiano Alessandro Lodi) e i Toray Arrows (assente Schmitt). Eliminati ai Quarti di finale invece i Toyoda Gosei Trefuerza (che come sostituto dell’ex-Lube Igor Omrcen hanno ingaggiato l’opposto svedese Fredric Gustavsson), i JT Thunders (assente Edgar), i Sakai Blazers (assente Wallace Martins) e i Suntory Sunbirds di Escobar.

Risultati Kurowashiki Cup
Quarti d finale (3 maggio)
Panasonic Panthers – Sakai Blazers 3-1 (25-16, 27-29, 25-19, 25-23)
JT Thunders – Jtekt Stings 2-3 (25-23, 22-25, 23-25, 27-25, 12-15)
FC Tokyo – Toyoda Gosei Trefuerza 3-2 (26-24, 25-27, 25-21, 22-25, 15-12)
Suntory Sunbirds – Toray Arrows 2-3 (21-25, 25-21, 25-23, 23-25, 11-15)

Semifinali (4 maggio)
Panasonic Panthers – Toray Arrows 3-1 (26-24, 26-28, 25-20, 25-20)
Jtekt Stings – FC Tokyo 3-0 (36-34, 25-18, 25-20)

Finale (5 maggio)
Panasonic Panthers – Jtekt Stings 3-1 (25-19, 25-22, 25-27, 26-24)

Formula
Le 16 squadre sono state divise in 4 gruppi di 4 squadre; si sono qualificate ai Quarti di finale le prime 2 di ogni gruppo.

Sostieni Volleyball.it