La Lega Pallavolo Serie A si allea con Wikipedia

752

MODENA – Quasi 500 fotografie di pallavolisti militanti nei massimi campionati maschili italiani, presenti sulle schede anagrafiche della Lega Pallavolo, sono ora disponibili online e liberamente riutilizzabili sulle pagine di Wikipedia e non solo. Si è concluso con reciproca soddisfazione il primo ciclo di collaborazione tra la comunità di utenti attivi sui progetti Wikimedia in lingua italiana e la Lega Pallavolo Serie A, il consorzio delle Società partecipanti ai campionati italiani di pallavolo maschile di SuperLega e Serie A2 UnipolSai.

Il progetto, ideato e svolto nella seconda metà del 2017, è stato il naturale compimento di un rapporto pluriennale tra alcuni utenti del “Progetto:Pallavolo” e l’ufficio stampa della Lega Pallavolo Serie A, che si è sempre dimostrato disponibile a collaborare per fornire informazioni e fonti per lo sviluppo delle voci riguardanti la pallavolo italiana.

L’attività di caricamento delle immagini, iniziata a seguito della concessione delle necessarie autorizzazioni da parte di Legavolley.it, ha visto coinvolti molti utenti attivi su diversi progetti: Wikipedia in italiano, Wikimedia Commons e Wikidata.

Il risultato finale del lavoro è oggi la presenza su Wikimedia Commons – il database di immagini e file multimediali connesso a Wikipedia – di 496 fotografie che raffigurano in primo piano o a mezzobusto i pallavolisti militanti nella stagione attuale nei due massimi campionati maschili italiani, tratte dalle schede atleti del sito legavolley.it. Ma non è tutto: ogni giocatore possiede ora una categoria personale su Wikimedia Commons e uno specifico elemento su Wikidata, il database libero di dati strutturati. Ciò consente all’immagine appena caricata di essere, per la maggior parte dei casi, quella di “default” utilizzata in automatico per illustrare la voce relativa all’atleta nelle oltre 290 edizioni linguistiche di Wikipedia, tra cui quella in italiano.

“Sono molto soddisfatto per la riuscita di questo progetto ― commenta Cristian Cenci, utente ideatore e coordinatore del progetto ― soprattutto per il supporto ottenuto da molti utenti di Wikipedia, Commons e Wikidata, che con la loro competenza e disponibilità hanno reso possibile questo successo. Oltre ai risultati diretti, abbiamo colto l’occasione per ‘riordinare’ gli argomenti legati alla pallavolo sui progetti Wikimedia e per creare uno standard per futuri ampliamenti”. 
Il progetto, però, non finisce qua. Cenci si augura che “con Lega Volley, che ringrazio per il costante dialogo e la proficua collaborazione, si possa proseguire su questa strada ottenendo anche le immagini dei giocatori del passato. Inoltre, spero che questo tipo di collaborazione possa aprire la strada per poter lavorare anche con le leghe e le federazioni di altri sport”.

Spiega Fabrizio Rossini, Vice Direttore e Responsabile Comunicazione della Lega: “Siamo sempre molto protettivi nei confronti dei dati che abbiamo raccolto in questi anni con l’aiuto dei Club, specie sul materiale statistico che è a libera consultazione sul nostro sito, ma al contempo puntiamo sempre al massimo della visibilità del nostro Campionato. Alla base del lavoro c’era la necessità di Wikipedia, tra le fonti online più consultate a livello mondiale, di poter lavorare con citazioni e link ufficiali ed autorizzati. Volevamo anche sottolineare e premiare l’opera silenziosa, gratuita e appassionata dei compilatori delle pagine sulla pallavolo su Wikipedia in lingua italiana: persone che dedicano decine di ore del proprio tempo libero alla cultura sportiva. Avevamo già anticipato il progetto l’estate scorsa al nostro Media Day a tutti i Club, durante il Volley Mercato 2017: puntiamo a realizzare una comunicazione incrociata che arricchirà sia Legavolley.it che Wikipedia di informazioni sui nostri Campionati, i Club e gli atleti”.

Nella specifica pagina su Wikipedia
(https://it.wikipedia.org/wiki/Progetto:Sport/Pallavolo/Legavolley)
è possibile trovare maggiori informazioni sul progetto, con la spiegazione dettagliata di tutte le sue fasi e i link alle immagini caricate, alle categorie specifiche su Commons e agli elementi su Wikidata.

Sostieni Volleyball.it