#LaNazionale. Test match all’Olanda, ma che belle le prove di Nelli, Russo, Maruotti…

Roberto Russo in attacco

ITALIA-OLANDA 2-3 (25-21, 21-25, 25-23, 25-27, 14-16)
ITALIA: Giannelli 2, Nelli 21, Randazzo 9, Juantorena 4, Candellaro 5, Russo 8, Colaci (L). Maruotti 13, Rossini (L), Antonov 5, Baranowicz, Mazzone 4, Parodi 6. Ne: Zaytsev, Lanza, Cester, Anzani. All: Blengini.
OLANDA: van Haarlem 2, van Garderen 6, Diefenbach 4, Jorna 7, Smit 12, ter Maat 24, Dronkers (L). Abdelaziz 6, Keemink, Andringa 7, Plak 7. Ne: ter Horst, Parkinson , Sparidans (L). All: Vermeulen.
Arbitri: Lot, Zanussi
Spettatori: 500 Durata set: 24’, 25’, 28’, 36’, 21’
Italia: a 2, bs 26, mv 13 et 37
Olanda: a 5, bs 19, mv 12, et 33

Il tabellino statistico

CAVALESE – Si chiude con una sconfitta al tie break la seconda sfida amichevole tra Italia e Olanda a Cavalese.   Un tie break che non fa male, combattuto fino in fondo, da una squadra che ha lasciato a riposo molti protagonisti della prima sfida (Zaytsev protagonista in gara 1 non è sceso in campo e con lui nemmeno Colaci, Lanza, Anzani).

In questa vorticosa girandola di cambi tanti “chilometri” per Nelli, unico in campo per tutta la gara. L’Olanda, che ha cambiato interamente la propria formazione rispetto alla prima sfida, alla distanza ha voluto vincere la gara dando continuità ai punti di forza e con l’inserimento di Abdel Aziz nei momenti chiave. 

I PIU’ E I MENO –  Tra lavoro fisico in piscina e sala pesi (anche domani gli azzurri caricheranno di lavoro) la squadra ha perso la misura sulla battuta: 26 errori per 2 soli ace. Meglio a muro con 13 (4 di Roberto Russo, un nome da seguire) rispetto alla prima sfida. 12 quelli orange. In attacco l’Italia ha chiuso al 54%, 55% per l’Olanda. 21 punti per Nelli (+8, 67% in attacco, 4 muri subiti a 0 errori). 85% di Maruotti in attacco: 11 su 13, 0 errori, 0 muri subiti: 13 punti complessivi. Buona prova di Baranowicz che dopo la nazionale ha ritrovato il Mondiale. L’Olanda si è esaltata con l’opposto ter Maat, oggi titolare al posto di Abdel Aziz: tre set da titolare 24 punti, 61% in attacco, 3 muri, 1 ace.

SESTETTI 
– Italia con Giannelli in regia, Nelli opposto, Randazzo e Juantorena schiacciatori, Candellaro e Russo centrali, Colaci libero.  Olanda con completamente rinnovata.  Van Haarlem in regia, ter Maat opposto, van Garderen e Joran schiacciatori, Diefenbach e Smit al centro, Dronkers. 

MOMENTI CHIAVE 

1° set  – Olanda avanti in avvio, Nelli piazza una bella botta in diagonale per l’8-8. Break Italia: Nelli a muro, ace di Russo, attacco di Nelli: 20-17.
Randazzo mura: 23-18.
Italia che arriva sul 24-10. Maruotti entra per il servizio ma finisce in rete: 24-21, primo set ball annullato. Juantorena chiude il set nel contrattacco del 25-21.

2° set – Ace di Randazzo 4-3. 
– Italia fallosa al servizio: Maruotti (ottimo in attacco) sbaglia il terzo servizio consecutivo. Olanda avanti fino al 18-20 con Abdel Aziz che entra in campo per l’Olanda. 
– Antonov rileva Randazzo nel turno di battuta finale, ma l’Olanda chiude il set al secondo set ball 21-25 con Abdel Aziz che chiude da posto 4. Olanda al 67% in attacco

3 set  – Italia che cambia con Baranowicz in regia, Nelli opposto, Antonov e Maruotti in posto 4, Candellaro e Russo in posto 3, Rossini libero. Azzurri subito avanti di un break.
– Break azzurro a metà set. 18-14.
– Olanda che resta attaccata alla partita e riapre il set: 22-22, ma è l’Italia che chiude al secondo set ball. 

4° set –  Set sempre in equilibrio con le squadre ad un sol punto di distacco. Italia avanti a quota 19, ma Abdel Aziz firma un uno-due: punto di prima da palleggiatore e poi muro punto, sorpasso orange.
– Si va avanti con Andringa che regala al servizio: 22-21.
– Ace di Abdel Aziz: 23-24, impatta Parodi.  
– 24-25, battuta sbagliata di Baranowicz, impatta Parodi (25-25)

– 25-26 Battuta sbagliata di Parodi, errore di ricostruzione azzurra: 25-27

5° set  – 3-1 muro di Russo su Abdel Aziz.
– Olanda che ribalta il set: 4-7 con il turno di battuta di Smit. 
– Cambio campo sul 5-8
– Mazzone al servizio fa impattare l’Italia sul 13-13
– Nelli subisce a Muro: 13-14, primo match ball Olanda. 
– Randazzo non trova le mani del muro olandese. Vinco l’Olanda al secondo match ball. 

Sostieni Volleyball.it