Lega Femminile: Altri schiaffi dalla Fipav a Fabris. Sì alle retrocessioni e commissione ammissione campionati “commissariata”…

Il riflesso...
Il riflesso…

MODENA – La Giunta Fipav ha smontato le velleità elettorali di Mauro Fabris in tema di retrocessioni e ammissione al campionato e – corretto un “refuso” (refuso?) sul numero delle straniere per l’A2.  Ennesimo errore nelle documentazioni consegnate nelle ultime settimane dalla Lega rosa. Mai successo prima.

Il presidente uscente si prodiga da giorni a raccontare di rapporti federali ottimali, la verità – che si evince –  è un altra, opposta. Pare che anche la Fipav non ne possa più, tanto da rimandare al mittente le promesse elettorali di Fabris. La Giunta Fipav ha infatti “commissariato” (mai successo in precedenza) la commissione di ammissione ai campionati, imponendovi due dirigenti di federazione per controllare meglio quell’operato che in tutti questi anni non ha mai risolto il problema del doping amministrativo, con ammissioni improbabili ai campionati.

Ecco il nuovo articolo 1…

“ART. 1 COMMISSIONE DI AMMISSIONE AI CAMPIONATI

  1. La Commissione, nominata annualmente dal Consiglio di Amministrazione secondo quanto previsto dall’art.  20 dello Statuto di Lega, resta in carica per l’anno sportivo di riferimento. Ai sensi del medesimo articolo la Commissione verrà integrata da due componenti nominati dal Consiglio Federale FIPAV. Alla citata Commissione dovranno essere trasmesse le domande di partecipazione ai Campionati di serie A1 e A2 femminili, ai sensi di quanto previsto dagli artt. 9 e ss.  del Regolamento Gare FIPAV”.
Fabris promette la cancellazione delle retrocessioni, la Fipav lo sbugiarda... A2 verso un campionato a 24 nel 2021/22...
Fabris promette la cancellazione delle retrocessioni, la Fipav lo sbugiarda… A2 verso un campionato a 24 nel 2021/22…

Insomma Mauro Fabris batte in testa. Forse troppi i chilometri macinati in questa lunga marcia dal 2006 ad oggi. Ecco quindi altri schiaffoni a due mani dalla Fipav di Cattaneo.

SI’ ALLE RETROCESSIONI 

Fabris, che aveva inizialmente promesso la cancellazione delle retrocessioni, per accaparrarsi i voti di Turco (Caserta) e della serie A2, è stato sbugiardato dalla Giunta della Fipav che ha di fatto cancellato tutte le richieste presentate dalla Lega femminile. Che piaccia o no, l’indirizzo federale dimostra chiaro il mancato peso specifico della Lega di Mauro Fabris nei corridoi di via Vitorchiano.

Il campionato 2020/21 di A1 sarà a 14 squadre, 2 retrocessioni verso l’A2 e 2 promozioni dal’A2. In A2 20 squadre divise in due gironi da 10 con 2 promozioni verso l’A1 e 2 retrocessioni verso la B1. Nella stagione 2021/22 A2 a 24 squadre, 2 gironi da 12. 

La Fipav impone le retrocessioni

LEGA QUANTI ERRORI…

La Fipav ha poi dovuto correggere le variazioni regolamentari dopo essersi accorta di un “refuso” nell’obbligo di utilizzo delle atlete italiane in serie A2… 

OBBLIGO UTILIZZO ATLETE SERIE A1 FEMMINILE:  Massimo 6 straniere a referto ed almeno 3 italiane sempre in campo su 7 (sestetto + libero)

OBBLIGO UTILIZZO ATLETE SERIE A2 FEMMINILE:  Massimo 2 straniere a referto ed almeno 6 italiane sempre in campo su 7 (sestetto + libero)

Turco & Volalto, biglietto da visita della candidatura Fabris
Turco & Volalto, biglietto da visita della candidatura Fabris