Lega Femminile: Fabris incontra i procuratori. Chiede soldi alle atlete per il fondo di garanzia per i suoi club che non pagano

1752

MILANO – A distanza di poco più di due settimane dall’ultima Assemblea dei Club, la Lega Pallavolo Serie A Femminile dà seguito alla proposta del presidente Fabris di istituire, a partire dalla prossima stagione sportiva, un fondo di solidarietà a favore dei tesserati, che vi accederebbero in caso di default delle Società di appartenenza nel corso del Campionato. 

Giovedì 10 maggio, infatti, il Consiglio di Amministrazione, su mandato della stessa Assemblea, incontrerà nella sede di Milano i procuratori appartenenti all’Albo di Lega per un aperto confronto sul tema.

La proposta della Lega, così come approvata lo scorso 23 aprile, prevederebbe che il fondo sia costituito con una disponibilità dell’1% da parte dei Club e dell’1% da parte delle tesserate calcolato su ogni singolo compenso annuo, al fine di conferire al fondo risorse idonee per sostenere situazioni di difficoltà. 


 

(l.muzz.) Siamo un disco rotto, sarà l’età… Ma il lavorare su un fondo di garanzia sostenuto anche dalle atlete (come pensato dalla Legarosa, che altri non è che l’associazione dei club che dovrebbe vigilare che non ci siano club inadempienti) è un loop perverso, una sonora risata in faccia al buon senso.  Basterebbe – come vero atto di buona volontà, vista la comprovata incapacità della Lega dello #Sceriffodeldopingamministrativo di evitare “le situazioni di difficoltà” (ora le situazioni di club che non pagano vengono definite così) – che la Lega inserisse tra i beneficiari delle fideiussioni dei club gli stesse tesserati, atleti, tecnici. Come fa la maschile. Negli anni le donne dal movimento maschile hanno copiato tutto: orari, campi colorati, date e calendari, ma questo no… Chissà il perché. Così il presidente Fabris, a distanza di oramai 12 anni dalla sua prima elezione, dove si definì pompiere, continua a giocare con il fuoco mentre sotto l’aspetto del rispetto dei suoi tesserati, la sua Lega continua a fare acqua.

Sostieni Volleyball.it