Lega Volley: Massimo Righi premiato a Budapest con il World Fair Play Diploma

BUDAPEST – Il prestigioso World Fair Play Diploma, per la categoria “Promotion on Fair Play”, è stato consegnato questo pomeriggio all’amministratore delegato della Lega Pallavolo, Massimo Righi, nel corso della cerimonia tenutasi alla New City Hall di Budapest.

L’International Fair Play Committee, su segnalazione del Panathlon International, ha scelto di premiare il dirigente di Lega in particolare per la creazione del cartellino verde, un’idea che mette la sportività dei giocatori in primo piano, chiamando gli arbitri a premiare gli atleti anziché a sanzionarli. Alzare la mano ad accusarsi di un tocco a muro, prima che gli avversari richiedano un controllo con il Video Check, è un segnale di massima sportività che non solo consente di riprendere subito il gioco, ma dà un chiaro segnale di sportività a tutti gli spettatori e atleti in campo.

“Sono particolarmente onorato di ricevere questo riconoscimento che premia il lavoro e l’impegno di tutti i Club, con la collaborazione della Federazione che ha sempre supportato le nostre idee, nel sostenere i valori del fair play – ha dichiarato Massimo Righi al presidente del Comitato Internazionale, Jenő Kamuti, ed ai tanti ospiti ospiti intervenuti alla premiazione. – Vogliamo che l’atteggiamento dei nostri atleti sia un esempio per bambini e giovani, per i fan, per le famiglie, per i media. Autoaccusarsi di un fallo non visto dall’arbitro non è debolezza ma rispetto dell’avversario e di tutti coloro che interpretano correttamente lo sport. Ringrazio il Panathlon di Bologna, quello italiano e il Panathlon International per la segnalazione e l’International Fair Play Committee per questo premio, uno stimolo a continuare a perseguire la correttezza sportiva, valore che si rischia di perdere in questo momento storico”.

L’International Fair Play Committee è stato fondato dall’Unesco (di cui è partner) e varie organizzazioni e federazioni sportive internazionali nel 1963. Ha sede a Parigi ed è riconosciuto dal Comitato Olimpico Internazionale. L’ufficio di presidenza e segreteria generale si trova a Budapest, essendo il CIFP presieduto dall’ex olimpionico ungherese di scherma Jenő Kamuti.

Sostieni Volleyball.it