Mazzanti CT. La Lega (Fabris) si desta e critica Magri

Ancora una volta la legadonne si desta... in ritardo e interviene polemicamente su una questione nota ai più

238
Magri e Garbellotto, patron dell'Imoco

MODENA – Due giorni dopo l’annuncio (chiaramente pre elettorale) di Carlo Magri su quello che sarà il nome del nuovo Ct della nazionale femminile (Davide Mazzanti, ndr) la Legadonne torna ad esprimere il refrain del fastidio: “Siamo molto arrabbiati come Lega Pallavolo Serie A Femminile per l’improvvida comunicazione fatta dalla Fipav sull’ipotesi che Davide Mazzanti diventi il prossimo ct della Nazionale – afferma Fabris -. Non è purtroppo la prima volta che la Federazione sbaglia tempi e modi su questo tema, mancando di rispetto al lavoro dei Club, alle persone e al Campionato” […] “Queste turbative a stagione iniziata non fanno bene al movimento, agli appassionati che seguono il Campionato né tantomeno a chi investe, cioè i proprietari e gli sponsor dei Club”.

Poi: […] “e magari in futuro non sarebbe male concordare la comunicazione con Lega e Club”.

(l.muzz.) La cosa curiosa è che Magri, nel corso della trasmissione televisiva dove aveva ufficializzato la notizia, già nota da tempo, aveva sottolineato che “la cosa era stata fatta con tutti i crismi, informati i club…”.

Chi bara?

Sostieni Volleyball.it